News

La Criptovaluta Cinese NEO è Tornata a Far Parlare di Sé? Analisi 2021

Nonostante nel corso degli ultimi mesi molti progetti innovativi abbiano completamente rubato la scena nel settore delle criptovalute, il mercato non si è di certo dimentica di NEO. Viste le numerose notizie legate allo stesso ecosistema, la criptovaluta Cinese NEO è tornata a far parlare di se o si tratta solamente di un ritorno momentaneo?

A tal riguardo, abbiamo deciso di strutturare questo approfondimento completo, volto ad analizzare per filo e per segno le ultime novità associate all’ecosistema, legato ovviamente al suo token di riferimento NEO. In tutto ciò, partendo dai suoi sviluppi, fino ad arrivare ad aspetti prettamente fondamentali.

Contrariamente da quanti molti creando, il mondo delle criptovalute non vede più solamente la presenza di asset storici, come ad esempio il Bitcoin, mostrando un considerevole interesse anche per criptoasset alternativi.

Nonostante NEO vanti numerosi anni di esperienza, ha saputo mantenere viva l’attenzione su di se, diversamente da molti altri ecosistemi, finiti completamente nel dimenticatoio.

Prima di procedere, ricordiamo come la stessa criptovaluta risulti altresì presente all’interno dei principali operatori online, uno fra tutti eToro. Permette di negoziare, sulla base delle proprie analisi, utilizzando strumenti derivati (CFD), attraverso una piattaforma semplificata ed user friendly.

La criptovaluta Cinese NEO: Quali sono gli ultimi target?

Prima di passare alla visione degli ultimi traguardi raggiunti dalla criptovaluta Cinese NEO, è sempre possibile tenere a mente aspetti di natura fondamentale.

Gli stessi permettono di visionare i progressi mostrati dall’ecosistema di riferimento, che a sua volta risulta strettamente interconnesso con il Token NEO. È possibile così esporre alcuni semplici punti chiave, caratteristici del progetto:

  • Concretezza rispetto al passato: un punto di partenza importante, diversamente da ecosistemi primari, attiene la valenza pratica e concreta di NEO, come vera e propria utility crypto. L’ecosistema permette di agire in modo diretto nel settore degli scambi, dei contratti intelligenti delle identità digitali e molto altro.
  • Asset chiave all’interno della gestione della rete: come molti altri ecosistemi, anche in questo caso, NEO rappresenta il Token di governance del progetto. I possessori degli stessi possono contribuire attivamente al miglioramento ed allo sviluppo dell’ecosistema, permettendone un’eventuale crescita.
  • Vicinanza con la Cina: la presenza di un team di sviluppo composto da molti professionisti cinesi, ha fatto in modo che l’asset prendesse l’appellativo di criptovaluta Cinese. Al di là di questa considerazione, la stessa Cina rappresenta un mercato ad oggi rilevante nel mondo crypto, nonostante le sue forti regolamentazioni ed attenzioni in merito.

Oltre alle considerazioni prettamente di carattere fondamentale, è possibile tenere a mente anche le progressioni tecniche sull’andamento dello strumento.

In modo particolare, nonostante il ribasso mostrato nelle settimane scorse (così come molti altri criptoasset, compreso il Bitcoin), il valore di NEO ha avuto la capacità di passare da quote inferiori ai 27 dollari delle scorse settimane, portandosi sul target dei 38,77 dollari per unità (al 4 luglio), come ricordato sul sito informativo ed autorevole CoinGecko.

Conclusioni

Giunti al termine del nostro approfondimento sulla criptovalute cinese NEO, è possibile ricordare come ad oggi, contrariamente dal passato, l’accesso ai mercati crypto risulti molto più agevole e semplificato.

Tutto ciò grazie alla presenza di broker regolamentati e di ultima generazione, come ad esempio eToro ed OBRinvest, che permettono di negoziare sulle principali criptovalute, mettendo a disposizione contratti per differenza.

Gli stessi CFD hanno completamente rivoluzionato il settore delle negoziazioni, permettendo ai traders di poter attuare strategie su criptovalute, senza tuttavia diventare possessori fisici delle stesse. Ma cosa comporta tutto ciò?

Ecco alcuni punti:

  • Non viene richiesto alcun portafoglio di archiviazione (Wallet) per poter conservare i propri NEO, o qualsiasi altra criptovaluta trattata;
  • Possibilità di agire allo scoperto, ossia di aprire anche posizioni al ribasso (in caso di ipotesi ribassiste) oltre che al rialzo;
  • Nessuna commissione fissa: i migliori broker online non richiedono costi fissi, ricordando solamente in modo trasparente e chiaro bassissimi spread.

Un broker conosciuto in tutto il mondo, a mettere a disposizione tutto ciò, è eToro, ormai da anni considerato un punto di riferimento importante nel settore del trading online su criptovalute. Fra le sue tante funzionalità, ricordiamo la presenza del Copy Trading.

Si tratta di un sistema di copia automatica, tuttavia completamente differente rispetto ai tipici bot o algoritmi matematici.

Contrariamente da questi ultimi, permette di copiare reali professionisti del settore, in modo parallelo e speculare, senza ulteriori costi aggiuntivi, in modo da ottenere le medesime transazioni. Il tutto potendo iniziare anche da un comodo conto simulato, ossia demo.

Scopri qui eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento