News

Convinzione di mercato su BTC e ETH: cosa dicono i dati?

Parlare di convinzione di mercato su BTC e ETH significa parlare delle idee che gli investitori e possessori a lungo termine mostrano su entrambi gli asset. Ricordiamo come gli stessi rappresentino (nel complesso) la maggior percentuale di capitalizzazione dell’intero mercato.

In molti hanno parlato da inizio anno di un ipotetico e potenziale Bear Market (ossia mercato orso), facendo riferimento al pesante ribasso che ha colpito un po’ tutto il mercato delle criptovalute, portando anche il Bitcoin e l’Ethereum a scivolare su quote molto più basse rispetto agli ATH.

Il mercato, secondo molti analisti, dovrebbe essere quindi in uno stato di paura, di incertezza e di dubbio. Aspetti che tuttavia, viste anche le variazioni delle due criptovalute, non sarebbero così evidenti. Cosa sta succedendo al mercato? I ribassi non spaventano più gli investitori?

Cerchiamo di esaminare da vicino la vicenda, prendendo come riferimento alcuni parametri importanti, erogati dai maggiori siti analitici ed informativi del settore. Prima di ciò, ricorda che puoi sempre individuare Bitcoin ed Ethereum su broker con licenza, come ad esempio eToro.

Si tratta di un broker storico, con anni di esperienza e che ti permette di comprare BTC ed ETH reali, o in alternativa di negoziare sugli stessi con contratti per differenza. Non sei obbligato ad effettuare alcun deposito, poiché puoi partire comodamente con un account demo.

Clicca qui per registrarti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Convinzione di mercato su BTC e ETH: le correzioni sono ancora sinonimo di paura?

La convinzione di mercato su BTC e ETH prende quindi in considerazione le idee dei cosiddetti investitori e credenti a lungo termine. Fra i parametri più utilizzati dagli analisti, per studiare questo aspetto, troviamo la metrica della dormienza.

Si va in altri termini ad esaminare da vicino il percorso che un singolo Bitcoin ha fatto dal momento della sua emissione, fino ai giorni d’oggi. Rilevanti soprattutto i passaggi e le transazioni che sarebbero state effettuate dall’asset.

Si può così calcolare l’età media dei token che si muovono sul mercato, associando successivamente una misura del sentiment dei possessori delle criptovalute. Come in molti potrebbero aspettarsi, l’età media attuale risulta alquanto bassa.

L’indice di dormienza è quindi alquanto esiguo è ciò è coerente con i mercati ribassisti degli ultimi tempi. In questo contesto, secondo gli esperti, la durata della vita più bassa delle criptovalute è associata ad un possibile ottimismo nel lungo termine, per via dello stazionamento delle vecchie monete.

Al di là del Bitcoin, nel corso delle ultime giornate, il focus è stato posto anche su Ethereum, che il 15 settembre dovrebbe ufficializzare il suo passaggio al meccanismo PoS. Fra le metriche più analizzate, troviamo i cosiddetti flussi di rete verso gli scambi centralizzati.

In linea generale, secondo i principali siti ed exchange, più Ethereum starebbero uscendo rispetto a quelli in entrata. Ciò potrebbe significare come una percentuale considerevole di possessori di ETH, almeno per il momento, non avrebbe intenzione di vendere i propri asset.

Note finali

Se vuoi tu stesso restare costantemente aggiornato sulle variazioni e sugli andamenti di entrambe le criptovalute (Bitcoin ed Ethereum), puoi fare affidamento sugli strumenti tecnici ed analitici messi a disposizione dalle migliori piattaforme di trading online.

Con i grafici in tempo reale puoi constatare in che modo l’asset si sta muovendo sul mercato, valutando tanti altri parametri, come ad esempio la valenza degli acquirenti e dei venditori, il volume sugli scambi, nonché il livello di capitalizzazione.

Fra le tante piattaforme professionali, non possiamo non citare eToro, ossia un broker con reali licenze e che è considerato da più di 10 anni un concreto punto di riferimento nel settore del trading online su criptovalute.

Uno degli aspetti distintivi, è la possibilità di poter attuare diverse strategie a mercato, sulla base dei propri interessi operativi. Puoi ad esempio comprare Bitcoin ed Ethereum in modo “fisico e reale”, oppure negoziare sugli stessi con contratti per differenza (anche al ribasso).

Prima di caricare un deposito, valuta la presenza del conto demo, ossia un account di prova con capitali virtuali, da utilizzare per testare nuove strategie, o per acquisire dimestichezza sulla piattaforma. Per la modalità reale, puoi caricare un deposito con tanti sistemi di pagamento.

Completa il tutto il Copy Trading, con il quale puoi selezionare a tua scelta uno o più trader presenti nell’apposita sezione ed ottenere le loro stesse transazioni ed operazioni a mercato, in tempo reale ed in modo speculare.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento