Guide

Compound: cos’è? Guida Completa

Compound è uno degli ultimi argomenti più ricercati dai traders di tutto il mondo. I miglioramenti in campo tecnologico e le continue innovazioni sul lato software favoriscono continuamente la nascita di nuovi strumenti legati alle criptovalute.

All’interno della guida affronteremo diversi concetti, tutti legati dall’obiettivo comune di capire cosa sia il Compound e quali siano le positività, o negatività, ad esso legate. Quello delle criptovalute è uno dei campi più sensibili in assoluto. Per tale ragione è importante affidarsi ad esperti del settore in modo da evitare eventuali inconvenienti.

Dopo aver compreso, attraverso parole semplici, l’operatività di Compound, l’attenzione si sposterà sull’utilizzo delle criptomonete all’interno delle nuove metodologie di scambio online. Uno degli esempi più lampanti sarà basato sui contratti per differenza. I CFD rappresentano un ulteriore alternativa per poter beneficiare sugli andamenti di Bitcoin, Ethereum, EOS, Ripple e tantissimi altri strumenti finanziari.

Per utilizzare tali metodi, tuttavia, è richiesto l’uso di innovative piattaforme di negoziazione. eToro e ForexTB si dimostreranno i migliori servizi in assoluto, sulla base delle loro vincenti caratteristiche e modalità operative. Focalizzeremo l’attenzione sui vantaggi dei broker online, mantenendo, allo stesso tempo, un collegamento verso il già citato Compound. Scopriamo subito di cosa si tratta.

Compound: Come Funziona

Compound è una giovane realtà in continua espansione. Offre la possibilità di ottenere guadagni su un’ipotetico risparmio di criptovalute. Per capire meglio il suo funzionamento, è doveroso un breve richiamo ai depositi tradizionali.

Molte volte, gli investitori hanno in mente di ottenere profitti immobilizzando parte del proprio capitale. Il metodo più utilizzato consiste nel vincolare la somma stabilita all’interno di un determinato fondo di deposito. A questo punto, l’investitore ha da un lato il vantaggio di ottenere interessi attivi, dall’altro lo svantaggio di non poter più usufruire del patrimonio immobilizzato.

La cosiddetta DeFi, finanza decentralizzata, sta cercando costantemente di trovare soluzioni innovative, che permettano di migliorare il processo sul risparmio anche durante l’ottenimento degli interessi. E’ qui che entra in gioco Compound, innovativo protocollo legato alla finanza decentralizzata ed a contratti smart basati su Ethereum.

Il funzionamento di Compound, seppur apparentemente complesso, è basato su strutture semplici e concetti abbastanza lineari. Il protocollo dà la possibilità di aprire linee di credito e generare prestiti sulla base di blocchi delle attività crittografiche. A stabilire il valore definitivo dei tassi di interesse è il cosiddetto rapporto fra la domanda e l’offerta. E’ quindi possibile, in base alla volatilità delle differenti criptovalute, associare differenti tassi, in base al determinato periodo, ad ogni estrazione di blocco di Ethereum.

Le attività bloccate dall’operatore possono, in qualsiasi momento, essere ritirate sulla base delle proprie necessità e decisioni sul prestito. Stando ad alcuni calcoli matematici e statistici, il periodo di rotazione (e quindi di creazione di un nuovo blocco) è di circa 15 secondi.

L’dea alla base di tutto è sicuramente l’eliminazione di soggetti terzi nel rapporto fra creditore e debitore. In un mondo pieno di intermediari, Compound ha permesso la nascita di mercati aperti, basati su un geniale protocollo open source.

Compound: cTokens come strumento regolatore

All’interno del sistema non si parla mai di limiti legati all’ammontare da poter scambiare fra le controparti. Ma quindi cos’è che regola l’intero sistema basato su prestiti e blocchi? Si tratta dei cTokens, particolari strumenti, considerati vere e proprie garanzie, per stabilire a priori il quantitativo massimo da poter richiedere. Così facendo, il protocollo non permette di richiedere quantitativi che superino l’ammontare effettivamente posseduto.

E’ proprio la tokenizzazione degli assets bloccati a differenziare Compound da tantissimi altri protocolli di prestiti decentralizzati su criptovalute. Per generare cTokens è necessario l’utilizzo di portafogli Ethereum. Vediamo quali strumenti possono essere scambiati nei prestiti fra creditori e debitori:

  • BAT: Basic Attention Token (token ERC20 generato su piattaforma Ethereum).
  • DAI: famoso stablecoin.
  • REP: criptovaluta nativa di Augur.
  • USDC: stablecoin token ERC20 basato sulla blockchain di Ethereum.
  • WBTC: token ERC20 legato al valore del bitcoin (BTC).
  • ZRX: token ERC20, chiamato anche token 0x.

Esistono vari scambiatori di criptovalute associati anche al protocollo di Compound. Qui in basso è presente un esempio di Compound all’interno del servizio Coinbase:

Compound su Coinbase

Compound su Coinbase

Compound esempio sull’operatività

Come evidenziato all’interno del paragrafo precedente, i token ERC20 rappresentano il deposito di uno specifico cliente in Compound. Immettendo all’interno del sistema uno degli ERC20 precedentemente elencati (supponendo 1000), gli operatori ricevono un ammontare di cTokens equivalente. Prendendo in considerazione l’ERC20 WBTC, facciamo un esempio a scopo informativo.

Da un certo quantitativo di WBTC vengono immediatamente generati cTokens definibili cWBTC. L’investitore del sistema, in qualsiasi momento può decidere di ritirare il proprio prestito, riottenendo WBTC normali + interessi erogati in WBTC.

Nonostante il sistema sembri lineare, le critiche da parte del fondatore di Spankchain non sono tardate ad arrivare. Secondo l’esperto di criptovalute, infatti, la vulnerabilità in riferimento ai fondi degli operatori non garantisce un elevato standard di protezione contro le manipolazioni. In risposta a ciò, Robert Leshner, ha affermato di voler migliorare ulteriormente l’intero sistema, per rendere Compound totalmente decentralizzato.

Compound

Compound e l’uso dei Broker di CFD

Partendo dalle critiche effettuate nei confronti di Compound, uno dei metodi più efficaci per poter beneficiare delle oscillazioni dei prezzi delle criptovalute è l’uso dei broker CFD. Si tratta di innovative piattaforme, basate su particolari strumenti chiamati contratti per differenza. Quando si parla di investimenti, il più delle volte, si fa riferimento ad acquisti di azioni in forma fisica all’interno del mercato. Si tratta della tradizionale strategia di speculazione, basata sulla rivendita del proprio pacchetto azionario, ad un prezzo maggiorato.

A differenza di questa modalità, i contratti per differenza, per via della loro operatività, si basano esclusivamente sul differenziale dei prezzi Bitcoin, Ripple, Ethereum o di qualsiasi altro strumento finanziario. Le piattaforme online, infatti, permettono di negoziare con tantissimi assets quali: materie prime, indici azionari, cambi valutari e tanto altro. All’interno dei profili, è infatti possibile trovare diversi indici utilizzando l’apposita barra delle ricerche. Una volta selezionato il proprio strumento, può visionarsi il grafico in tempo reale, esprimente le oscillazioni dei prezzi attimo dopo attimo.

Per fare ciò, è importante scegliere accuratamente il giusto servizio CFD, in base alle proprie necessità e capacità operative. Uno degli errori più comuni, soprattutto per i nuovi trader nel campo delle criptovalute, riguarda la casuale iscrizione alla prima piattaforma di passaggio. Diversamente da ciò, è invece importante esaminare con cura le caratteristiche dei servizi, onde evitare spiacevoli inconvenienti. Fra i migliori Broker CFD ricordiamo eToro e ForexTB, leader mondiali all’interno di questo settore. Esaminiamoli subito in dettaglio.

eToro come Broker CFD per le criptovalute

Uno dei migliori broker CFD per operare con Bitcoin, o altre criptovalute, è eToro. Si tratta di una storica piattaforma, utilizzata quotidianamente da migliaia di trader sparsi in tutto il mondo. I vantaggi legati alla stessa sono davvero tanti. Fra i più importanti ricordiamo: commissioni inesistenti, numerosi strumenti di analisi, grafici interattivi, conto demo e funzione Copy Trading.

Quest’ultima permette di copiare, in maniera automatica, le posizioni (di acquisto e di vendita) dei migliori trader presenti sulla piattaforma. La scelta del professionista da seguire può essere effettuata sulla base dei suoi ultimi risultati all’interno del portafoglio. Come se non bastasse, eToro mette a disposizione due sistemi di chiusura automatica: stop loss e take profit. Vengono utilizzati per bloccare in automatico una posizione al raggiungimento di un determinato valore stabilito dal trader.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Oltre ciò, per via della tipica operatività dei contratti per differenza, attraverso eToro è possibile attuare due tipologie di strategie: una verso l’alto e una verso il basso. Vediamo come attraverso un esempio illustrativo sulla criptomoneta Ethereum.

    • Strategia al rialzo con CFD su Ethereum: in questo caso, dopo le opportune analisi, il negoziatore è portato ad attuare l’acquisto nei confronti di un’ipotetico aumento dei prezzi.
    • Strategia al ribasso con CFD su Ethereum: contrariamente da prima, il trader, spinto da un eventuale diminuzione del valore all’interno del grafico, è portato a basarsi sulla vendita.

    Un’altra considerazione importante, meritevole di approfondimento, è strettamente legata alle autorizzazioni erogate dalle autorità di controllo. eToro, nel nostro caso, possiede le dovute certificazioni per operare all’interno del nostro territorio. La presenza di autorizzazioni è sinonimo di sicurezza e permette al trader, professionista o principiante, di operare con la dovuta tranquillità.

    Ecco un esempio di CFD su Ethereum del broker eToro:

    CFD su Ethereum

    CFD su Ethereum

    Clicca qui per avviare la registrazione su eToro in pochi attimi.

    ForexTB come Broker CFD per criptovalute

    Una valida alternativa per scambiare su qualsiasi tipologia di criptovaluta è ForexTB. Si tratta di una piattaforma relativamente giovane, ma non per questo priva di contenuti interessanti e funzioni innovative. Uno degli aspetti più qualificanti della società è l’offerta, tramite un comodo ebook, di una completa guida sul mondo delle negoziazioni. Può essere scaricata gratuitamente ed è disponibile per tutti i nuovi utenti che decidono di registrarsi al sistema. Viene costantemente aggiornata da operatori esperti che, sulla base delle loro competenze nel settore, aggiungono numerosi esempi e visioni funzionali.

    Oltre ciò, possono essere riconosciute tantissime altre caratteristiche positive al broker ForexTB. Ecco le più importanti:

    Zero commissioni: in passato venivano considerati dei veri e propri costi fissi all’interno di un investimento. Grazie alle piattaforme di nuova generazione, i risparmi associati alle commissioni, possono essere utilizzati per scambiare Bitcoin o altri assets.

    Presenza di numerosi strumenti finanziari: concentrarsi su più criptovalute, o su altri titoli, dà al trader la possibilità di attuare la cosiddetta strategia di diversificazione del portafoglio. La stessa, se usata correttamente, permette di equilibrare il rapporto fra rischio e rendimento.

    Conto Demo: all’interno di ForexTB è possibile utilizzare una simulazione gratuita su Ethereum, Ripple e tante altre monete elettroniche. Gli account demo, basati sull’uso di soldi non reali, danno la possibilità di verificare la velocità della piattaforma e di controllare nuove strategie operative, mai usate prima.

    Applicazione per dispositivi mobili: disponibile sia per prodotti Apple che Android, è indispensabile per i trader instancabili, volenterosi di operare anche fuori casa. Anche tramite l’app è possibile utilizzare sia il conto demo che quello reale.

    Segnali di trading: riguardano indicazioni probabilistiche sugli andamenti di vari assets finanziari, da parte di negoziatori esperti con un’elevata capacità di analisi.

    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Clicca qui per registrarti in autonomia al broker ForexTB e beneficiare della guida gratuita.

    Conclusioni

    Terminata la nostra guida completa sul funzionamento di Compound, è arrivato il momento di trarre le opportune conclusioni su alcuni concetti da tenere bene a mente. All’interno dei primi paragrafi, Compound è stato definito come innovativo sistema di prestito basato su particolari protocolli di finanza decentralizzata. La presenza dei cTokens si è rivelata fondamentale per il funzionamento della procedura e per garantire un minimo di controllo interno sull’ammontare da poter scambiare.

    Dopo aver elencato i numerosi token ERC20 disponibili all’interno degli scambi con Compound, l’attenzione è stata posta sulle ultime critiche riguardanti la poca stabilità ed ampia possibilità di manipolazione. Ripartendo da tali negatività, sono stati poi introdotti nuovi sistemi di negoziazione online. Fra le varie alternative, i CFD, detti anche contratti per differenza, hanno ottenuto piena approvazione per via delle loro caratteristiche intrinseche. Coerentemente ai loro principali vantaggi, il focus è stato posto nei confronti dei migliori broker online al mondo. Fra tutti i servizi, eToro e ForexTB si sono dimostrati servizi validi, efficaci ed efficienti sia sotto l’aspetto funzionale che sotto quello informativo.

    Clicca qui per registrarti alla piattaforma CFD in totale autonomia.

    Domande frequenti

    Da chi può essere utilizzata Compound?

    Compound è un innovativo sistema che permette di beneficiare su depositi di criptovalute sulla base di protocolli, legati al concetto di finanza decentralizzata. Per poter utilizzare Compound è comunque richiesta una considerevole conoscenza del mondo delle criptomonete.

    Quali sono gli strumenti da poter scambiare con Compound?

    Fra gli strumenti da poter inserire nei depositi troviamo: BAT, DAI, REP, ZRX, USDC e WBTC.

    Compound è considerato un sistema sicuro?

    Nonostante venga continuamente utilizzato da migliaia di operatori, le ultime critiche hanno evidenziato una possibile vulnerabilità legata ad eventuali attacchi e manipolazioni.

    Quali sono i migliori sistemi, oltre Compound, per beneficiare sui prezzi delle criptovalute?

    I CFD, disponibili all’interno di piattaforme quali eToro e ForexTB, si dimostrano validi strumenti per negoziare su Bitcoin, Ethereum, EOS e tantissimi altri assets finanziari.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento