News

Coinbase exchange introduce Base: cos’è il nuovo Layer 2

Secondo quanto riferito dalla stessa società nel corso delle ultime ore, Coinbase exchange introduce Base, ossia una nuova soluzione Layer 2, pronta a supportare diversi progetti nel settore crypto e blockchain mondiale.

Per chi non ne fosse a conoscenza, ricordiamo brevemente che una soluzione di secondo livello, chiamata per l’appunto Layer 2, non è altro che una rete secondaria che si poggia sulla prima e che rispetta le stesse procedure di sicurezza, portando al contempo miglioramenti.

Gli stessi miglioramenti avverrebbero sulla scalabilità, sulla velocità della rete, ma soprattutto su minori commissioni. Un settore che sta crescendo di anno in anno e che ad oggi vede presenti anche società private, proprio come Coinbase, intenzionato ad essere un player importante.

Il settore delle criptovalute continua così ad espandersi sempre di più e sono sempre di più gli utenti interessati al mercato. Mercato al quale puoi sempre accedere utilizzando le migliori piattaforme di investimento crypto, come ad esempio eToro.

Con questa piattaforma puoi creare un account in pochissimi secondi, selezionare l’asset di interesse e piazzare la tua strategia. Oltre all’account demo, senza vincoli e limiti di tempo, puoi partire con un deposito reale molto esiguo, da appena 50 euro.

Clicca qui per iscriverti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Coinbase exchange introduce Base: ecco di cosa si tratta e come funziona

Coinbase exchange che introduce Base è uno degli eventi più significativi degli ultimi mesi, ma di cosa si tratta esattamente? Base è una rete Ethereum di secondo livello “L2”, che garantisce funzionalità sicure ed all’avanguardia per costruire applicazioni decentralizzate sulla blockchain.

Una strategia che punta ad offrire agli sviluppatori soluzioni efficienti per lavorare sulla rete di Ethereum, che viene tuttavia considerata spesso troppo lenta, con colli di bottiglia, costosa da utilizzare e molto più congestionata rispetto alle soluzioni più moderne.

Ethereum è attualmente l’ecosistema più utilizzato per la costruzione di progetti legati alla finanza decentralizzata, non-fungible token e molto altro ancora. Il continuo sviluppo di questi progetti, ha tuttavia intasato il network, creando inefficienze importanti da dover risolvere.

Base di Coinbase è stata quindi progettata per gestire il tutto in modo più agevole, offrendo:

  • un efficientamento sulla scalabilità, per aumentare il numero di transazioni che possono essere processate – per fare ciò sfrutta rollup ottimistici per l’elaborazione delle transazioni fuori dalla catena, prima di essere regolate successivamente sulla mainnet reale di Ethereum;
  • riduzione dei rischi di hacking e delle possibili minacce sul codice, tutto ciò grazie ad una struttura innovativa, che scinde rapidamente i dati dal codice;
  • maggior praticità per gli sviluppatori: gli stessi avranno a disposizione una suite di strumenti molto facili da utilizzare, che permetteranno di costruire applicazioni decentralizzate in modo più agevole e controllato.

In altri termini, si tratta di una reale alternativa alla Mainnet di Ethereum, tuttavia con costi molto più contenuti. Secondo gli esperti, tutto ciò potrebbe rendere il mondo delle dApp molto più accessibile e dare una ulteriore spinta importante ad un business che vale già miliardi di dollari.

Considerazioni finali

Ciò che a questo punto gli esperti si chiedono, è se l’innovazione di Coinbase garantirà o meno una spinta in più ad Ethereum. È quindi opportuno aprire un piccolo approfondimento sulle ultime variazioni dell’asset e su come sta andando la criptovaluta sul mercato.

In un grafico giornaliero, nelle ore pomeridiane di ieri, 23 febbraio 2023, un Ethereum poteva ancora essere acquistato attorno i 1.665 dollari. Un valore sostituito successivamente da quote più basse, sotto la linea dei 1.643 dollari.

Al momento di questa stesura, è possibile comprare Ethereum reali ad un prezzo di 1.648 dollari. Ciò dimostra, secondo il sito informativo CoinGecko, una flessione positiva settimanale del +,01% ed un aumento a due settimane pari al +6,6% su base totalitaria.

Puoi tu stesso, in completa autonomia, valutare Ethereum sul rispettivo grafico di riferimento, utilizzando gli strumenti tecnici ed analitici delle migliori piattaforme di investimento, come ad esempio lo storico e regolamentato eToro, utilizzato da milioni di trader.

Con lo stesso puoi investire su Ethereum in diversi modi: comprare ETH in modo fisico e diretto, diventando possessore della moneta digitale, oppure negoziare con strumenti derivati (CFD), sia al rialzo che al ribasso (con la vendita allo scoperto).

Vai qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento