News

Coinbase Card è ora compatibile con Google Pay e Apple Pay 

Sono passati un paio d’anni da quando Coinbase, uno dei più grandi exchange di criptovalute, ha lanciato la propria carta di debito . Grazie ad esso, gli utenti del servizio possono pagare normalmente negli stabilimenti. Ora la società fa un ulteriore passo avanti e ha appena annunciato che Coinbase Card è ora compatibile con Google Pay e Apple Pay .

Che cosa significa? In breve, significa che possiamo aggiungere questa carta al nostro portafoglio virtuale per pagare  contactless, sia con il telefono cellulare che con l’orologio, purché abbiano NFC. Questa nuova funzione inizierà ad essere progressivamente implementata negli Stati Uniti e si prevede che prima o poi arriverà in tutti i paesi in cui Coinbase Card è disponibile.

Prima di procedere ad affrontare la notizia, è bene ricordare che è possibile negoziare tutte le criptovalute, in maniera sicura su piattaforme certificate come eToro.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui

Coinbase card: Paga con le criptovalute avvicinando il tuo cellulare

Come spiegato da Coinbase, una volta approvata la carta possiamo aggiungerla a Google Pay e Apple Pay, ergo non è necessario aspettare che arrivi a casa. Per fare domanda, devi solo iscriverti a una lista d’attesa ed essere paziente. Una volta fatto, possiamo iniziare a usarlo per pagare in qualsiasi esercizio commerciale.

Per incoraggiarne l’utilizzo, Coinbase ha annunciato una promozione di cashback fino al 4% . In questo modo, se paghiamo con Google Pay o Apple Pay con la Coinbase Card, possiamo ricevere un rendimento dell’1% in Bitcoin o del 4% in Stellar Lumens. Non è stato specificato se questa promozione è temporanea o limitata in qualche modo alla distribuzione negli Stati Uniti.

Per quanto riguarda il pagamento, la verità è che un trasferimento di criptovaluta non viene effettuato in quanto tale. Nel footer dell’estratto conto si afferma che quando effettuiamo un acquisto o preleviamo denaro da un bancomat, Coinbase converte automaticamente tutte le criptovalute in dollari statunitensi e trasferirà l’importo della carta. In altre parole, l’utente spende criptovalute e il commerciante riceve il pagamento in corso legale.

Da Coinbase, invece, avvertono che potrebbe esserci qualche altra commissione a seconda del tipo di transazione. Ad esempio, esiste una commissione per il regolamento delle criptovalute del 2,49% della transazione e dell’1% del valore del prelievo ATM quando vengono prelevati più di 200 dollari/euro al mese.

Considerazioni finali

Ovviamente continueremo ad occuparci Coinbase Card semmai ci dovessero essere ulteriori novità, ma se nel frattempo desideri investire in criptovalute in maniera sicura, eToro è un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • non ha commissioni:
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Iscriviti subito su eToro cliccando qui

 

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento