News

Celsius influenzerà il mercato crypto? Intanto il Bitcoin oscilla

Intanto che il comparto delle criptovalute continua a mostrare i suoi down giornalieri (seppur con qualche piccola ripresa altalenante da parte di alcune altcoin mondiali), gli esperti ed analisti si chiedono se Celsius influenzerà il mercato crypto o meno.

Per chi non ne fosse a conoscenza, nel corso di questa settimana la nota società Celsius (che opera attivamente nel settore del lending crypto) ha dichiarato la sospensione (fino a data da destinarsi) dei prelievi per i propri utenti registrati.

Una mossa che secondo la società punta a proteggere il più possibile le risorse degli investitori, alla luce delle estreme volatilità del mercato. Decisione che è stata presa positivamente da molti esperti in materia e molto negativamente da altrettanti esperti dell’opposta scuola di pensiero.

Cerchiamo quindi di approfondire quali sono state le considerazioni sull’evento, chi crede che la strategia di Celsius influenzerà il mercato crypto e quali sono stati gli ultimi andamenti delle principali criptovalute mondiali.

Prima di ciò, ricorda che puoi sempre individuare Bitcoin, Ethereum ed altri asset ad elevata capitalizzazione su piattaforme professionali e di ultima generazione, come ad esempio eToro (clicca qui per iscriverti), che ti permette anche di iniziare con un comodo conto demo.

Celsius influenzerà il mercato crypto? La considerazione del direttore finanziario di Huobi

Prima di passare al caso Celsius, è bene ricapitolare cos’è successo nelle ultime ore sul settore delle criptovalute. Nel corso della mattina di ieri, il Bitcoin aveva superato i 22.700 dollari per unità, mostrando una progressione in aumento del circa 3,6% nell’arco delle 24 ore.

Con la notizia degli ulteriori rialzi sui tassi (dal 1994) da parte della FED, i timidi rialzi erano tuttavia stati susseguiti da un’ulteriore pesante correzione. Dopo esser sceso sotto i 21.500 dollari, nelle ultime ore serali, il Bitcoin ha attualmente un prezzo di scambio al di sotto i 21.000$, ossia pari a circa 20.968$.

Un dato che mostra in un range a 7 giorni una flessione negativa del circa 30,5% ed una flessione negativa nelle 24 ore pari al circa -1,3%. Dati che si legano al pesante ribasso di tutto il mercato crypto, che nel giro di 7 giorni ha perduto quasi il 30%. Quali sarebbero state le possibili cause del down?

Molti esperti in materia, uno fra tutti lo chief financial officer di Huobi Group (la società a capo di uno degli exchange più grandi e con maggior quota di mercato al mondo), hanno associato la caduta del Bitcoin proprio ai problemi della piattaforma di prestito crypto Celsius, nonché al sentiment negativo sul settore.

Ciò che in altri termini gli analisti temono, è il cosiddetto rischio di contagio, o un vero e proprio effetto a catena su tutto il mercato. Ciò associato ad eventuali liquidazioni di massa ed alla parallela perdita di capitalizzazione del segmento delle criptovalute. Continueremo in ogni caso a restare costantemente aggiornati in merito.

Note finali

Per restare costantemente aggiornati sulle ultime variazioni e sugli andamenti delle principali criptovalute mondiali, puoi utilizzare i grafici in tempo reale proposti dai migliori broker online. Uno dei più completi, a permettere di negoziare su Bitcoin, Ethereum, Waves e tantissime altre criptovalute, è eToro (clicca qui per iscriverti).

Si tratta di un broker con licenza e quindi pienamente autorizzato nel nostro territorio. Ha milioni di utenti registrati e propone una piattaforma basilare, user friendly ed interattiva (adatta sia a trader professionisti che a trader alle prime esperienze). Con eToro puoi avviare diverse strategie (su tantissimi asset):

  1. comprare realmente la criptovaluta e conservarla all’interno di un comodo wallet integrato, multivaluta, con chiavi private e diversi sistemi di sicurezza;
  2. negoziare su criptovalute utilizzando contratti per differenza, ossia strumenti derivati che replicano l’andamento della criptovaluta, permettendoti (a tua discrezione) di aprire anche posizioni al ribasso.

Con una rapida registrazione hai accesso alla modalità demo, ossia una simulazione in tutto e per tutto, con 100.000 dollari virtuali da poter utilizzare per testare strategie senza correre rischi sul capitale reale. Ricordiamo inoltre:

  • spread fra i più bassi al mondo;
  • deposito minimo a partire da soli 50 euro;
  • sezione tecnica, con indicatori analitici, matematici e statistici;
  • sezione educativa, con la Financial Academy;
  • app per smartphone.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento