News

Cardano e transazioni on-chain: Dove può arrivare ADA?

Parlare di Cardano e transazioni on-chain significa parlare delle variazioni mostrate nel corso delle ultime settimane sotto l’aspetto dei volumi. Per chi non lo conoscesse, Cardano è un ecosistema altamente innovativo e che sta cercando ormai da anni di rivoluzionare il settore crypto e blockchain.

La sua roadmap è una delle più estese del settore e si compone di diverse fasi, alcune delle stesse ancora da portare a compimento. Un progetto quindi ampiamente analizzato nell’ottica del lungo periodo e che mostra continui aggiornamenti.

La sua criptovaluta di riferimento è ADA, ossia un token in tutto e per tutto, che è rilevante per le funzionalità interne dell’ecosistema, ma che mostra una propria indipendenza nel mercato delle criptovalute. Avremo modo di scendere nel dettaglio sulle variazioni dei volumi e transazioni on-chain, così come sugli ultimi andamenti di valore.

Ricordiamo inoltre come la criptovaluta ADA (dell’ecosistema Cardano) sia presente su broker approvati e con licenza, come ad esempio eToro. Si tratta di un broker storico, con milioni di utenti registrati e che permette anche di copiare reali Popular Investor (le loro strategie) tramite la sezione Copy Trading.

Cardano e transazioni on-chain: le variazioni degli ultimi periodi

Ricollegandoci a quanto esposto in precedenza su Cardano e transazioni on-chain, è possibile soffermarci nel dettaglio da una parte sul volume delle transazioni su blockchain e dall’altra sulle variazioni evinte nelle ultime settimane sul valore della criptovaluta.

Secondo un post pubblico su Twitter, mostrato ufficialmente dalla pagina di IntoTheBlock, il volume delle transazioni on-chain > 100.000 dollari mostrerebbe un aumento pari a circa 50 volte solo nel 2022. Un valore quindi considerevole, soprattutto considerando il breve periodo temporale, pari a soli 3 mesi.

Dallo stesso post, si evidenzierebbe così una significativa variazione sulla domanda istituzionale, che a sua volta rappresenta uno dei parametri più esaminati da esperti ed analisti. In modo parallelo, al di là delle transazioni su blockchain, è possibile aprire una piccola parentesi sui movimenti del token sul mercato.

Nel corso delle ultime settimane, dopo una brusca discesa media dei prezzi (registrata da più giornate), il valore di Cardano ha avuto modo di uscire da un pattern discendente, portandosi nuovamente sulla singolare soglia del dollaro per unità. La stessa quota ha rappresentato per molto tempo un vero e proprio livello psicologico.

Nelle prime ore del 3 aprile, gli utenti rialzisti hanno potuto altresì visionare un ulteriore rally al rialzo, che ha portato la criptovaluta dapprima a rompere il muro dei 1,10 dollari, portandosi successivamente su punte a 1,18 dollari per unità. Esperti ed analisti pongono prossimi possibili livelli di resistenza a circa 1,39 dollari.

I professionisti del settore, si chiedono inoltre se un possibile raggiungimento del range di valori fra i 1,26 ed 1,40 dollari per unità possa scaturire o meno una vendita da parte dei possessori, o di specifiche balene attuali su Cardano. Tutto ciò ricordando pur sempre la presenza del rischio ed imprevedibilità sul mercato crypto.

Conclusioni

Il token ADA, dal 2021 in poi, ha avuto modo di essere inserito e listato all’interno di numerosi scambiatori, exchange e broker professionali. Aspetto che non deve mai essere sottovalutato, poiché mostra come anche le migliori piattaforme adocchino l’asset, assecondando le richieste di domanda sul mercato.

Uno dei broker più storici, ad aver fin da subito aggiunto la criptovaluta Cardano (ADA) all’interno del proprio database, è stato eToro (qui la pagina ufficiale). Rappresenta un operatore con numerosi anni di esperienza nel settore e che continua a proporre funzionalità innovative per gli utenti registrati.

È in primo luogo possibile ricordare la presenza di un pratico account demo a costo zero, senza alcun limite di tempo e senza obbligo di deposito iniziale. La piattaforma per fare trading su criptovalute può essere gestita sia tramite modalità web desktop che tramite applicazione per dispositivi mobili (scaricabile a costo zero).

Su decine di strumenti di negoziazione, il broker eToro permette sia di agire in modo diretto sull’asset sottostante, sia di negoziare tramite CFD. I contratti per differenza replicano l’andamento dell’asset sottostante, permettendo di aprire sia posizioni di acquisto (al rialzo) che posizioni di vendita (al ribasso).

Completano il tutto:

  • grafici in tempo reale su tutti gli asset supportati;
  • assistenza a tutte le ore;
  • sistema Copy Trading, per selezionare reali Popular Investor ed ottenere le loro stesse transazioni in tempo reale ed in modo speculare;
  • sezioni formative, con guide ed articoli sul mondo del trading;
  • sezioni tecniche degne di nota.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento