News

Bitcoin verso $15.000: Ecco le 3 motivazioni per crederlo.

Superata la fase di correzione, inevitabile dopo un lungo rialzo, gli investitori si chiedono: Il Bitcoin vola verso $15.000?

A questa domanda provano a rispondere alcuni analisti della Trading Central, con dati e statistiche elaborate dal loro Team di professionisti.

Bitcoin verso $15.000: I dati.

Negli ultimi giorni il Bitcoin e le altre criptovalute hanno registrato dei significativi rialzi. Questo ha permesso al Bitcoin di inserire un buon margine tra il prezzo attuale ed il recente minimo di $9.100.

Al momento della scrittura il Bitcoin sta letteralmente volando con un +7% sui mercati. Il suo controvalore è pari a $11.755. Con queste performance, esiste quindi la possibilità che BTC raggiunga il valore di $15.000 in tempi brevi. Un paio di analisti ipotizzano addirittura entro la settimana. Analizziamo le motivazioni che stanno guidando il Bitcoin verso un clamoroso rialzo.

  • Aumento della pressione di acquisto

Gli strumenti a disposizione della Trading Central, all’avanguardia per l’analisi tecnica, indicano un forte aumento della pressione rialzista guidata da compratori. Il volume di acquisto è in forte crescita. Questo implica che grandi investitori stanno investendo adesso sul Bitcoin. Insomma, non siamo di fronte a speculazioni momentanee. Questo dato è confermato anche dal livello record dell’ Hashrate (Qui un approfondimento).

  • Rottura della resistenza a $11.000

Nelle ultime settimane questa resistenza si era dimostrata molto ostica. Un paio di volte il Bitcoin tentò la rottura senza successo. Finalmente, nelle scorse ore c’è stata la rottura con BTC che ha guadagnato slancio fino a $11.800. I nostri lettori più attenti, ricorderanno che proprio una settimana fa abbiamo parlato del Bitcoin in rampa di lancio. Insomma, i segnali rialzisti evidenziati dalla Trading Central erano evidenti.

  • Scarsa fiducia nelle Banche centrali

Aspetto non di poco conto, viene registrata una fiducia ai minimi storici nei confronti di Banche centrali ed istituzioni finanziarie. Gli investitori stanno vagliando altre opzioni per impiegare il loro patrimonio/capitale. Questo dualismo con la banca centrale è rappresentato dal fatto che in seguito il taglio dei tassi applicato dalla FED, il prezzo del Bitcoin è schizzato verso l’alto. In realtà, alcuni analisti hanno anche ipotizzato un acquisto massiccio di Bitcoin proprio da parte delle banche centrali. Utopia? Chissà.

La strategia per negoziare il Bitcoin adesso.

In questa fase abbiamo chiaro i livelli di supporto, resistenza e Target futuri. Non ci resta che dotarci di due importanti strumenti:

  • Essere sempre in linea con le analisi ed i report della Trading Central. Soprattutto in un mercato volatile come quello delle crypto.
  • Operare con i contratti CFD al fine di poter guadagnare sia in caso di rialzo che di ribasso del prezzo.

Le due opzioni sopra elencate sono disponibili, gratuitamente, con il Broker ForexTB.

Quindi, come operare al meglio? La strategia appare evidente: occorre aprire un CFD rialzista con Stop Loss posizionato poco sotto il supporto di $11.000, Il primo livello di Take profit sarà $12.000. Insomma, il potenziale profitto è di circa 150 pips. Con un’operatività “classica” da 1 lotto, il tutto si traduce in un guadagno potenziale di €1.500!

I Trader più inesperti potranno richiedere un conto Demo dove esercitarsi, in modo gratuito e senza voncoli. I più esperti, potranno negoziare direttamente il Bitcoin senza commissioni su ForexTB.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Anna Fazio

Laureata all'Università di Milano in Economia e Commercio, mi occupo principalmente di articoli sulle criptovalute.

Lascia un Commento