News

Bitcoin tiene i 21.000 dollari: analisi 17 gennaio 2023

Pubblicato: 17 Gennaio 2023 di Francesco

Bitcoin tiene i 21.000 dollari, dopo aver mostrato una corsa interessante nel corso delle ultime giornate. L’inizio del 2023 è stato alquanto scoppiettante, con molti token ad elevata capitalizzazione di mercato che hanno recuperato terreno.

Le fasi finali del 2022 avevano effettivamente portato preoccupazioni e dubbi a milioni di esperti ed appassionati del settore. Il Bitcoin era sceso su nuovi punti di minimo mensili e non riusciva ad imporsi al di sopra la linea dei 17.000 dollari per unità.

Con gennaio tutto è cambiato e dopo la spinta delle prime due settimane, anche questa terza settimana si è mostrata in forte recupero. Così come il Bitcoin, ottime riprese sono state registrate anche da altre altcoin, soprattutto nello spazio del Metaverso.

Fra le stesse avremo modo di approfondire i token MANA, SAND e GALA, tutti molto conosciuti ed affermati sul mercato. Hai la possibilità di individuarli, assieme anche al Bitcoin, sulle migliori piattaforme di investimento online, come ad esempio eToro.

Con lo stesso hai la possibilità di accedere rapidamente al mercato crittografico, di selezionare l’asset di interesse e di procedere con la tua strategia dopo aver studiato l’andamento su comodi grafici in tempo reale. Puoi sempre partire con un ottimo account demo.

Clicca qui per registrarti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Bitcoin tiene i 21.000 dollari: intanto i token Metaverso salgono

Bitcoin che tiene i 21.000 dollari rappresenta sicuramente un evento rilevante nello spazio crittografico mondiale. Prima di focalizzarci sulla prima criptovaluta per market cap, è tuttavia importante aprire un approfondimento sulle maggiori altcoin in recupero.

Fra gli asset ad aver avuto maggiori spinte, troviamo sul segmento del Metaverso il token GALA, con un recupero giornaliero del 12% su base totalitaria. Non male anche The Sandbox (SAND) e Decentraland (MANA), che invece hanno guadagnato il 7% in sole 24 ore.

Tornando al Bitcoin, per apprezzare l’ottenimento dei nuovi massimi annuali è bene partire dal principio e soffermarci sulle ultime variazioni dei prezzi. Uno dei Breakout più importanti è stato mostrato con la rottura dei 17.000 dollari (soglia considerata ampiamente psicologica).

A partire dalla giornata dell’11 gennaio, dopo aver lasciato la linea dei 17.000 dollari, la quotazione del BTC si è diretta verso nuovi livelli. Il 13 gennaio aveva ampiamente superato i 19.000 dollari, avvicinandosi di molto all’asticella dei 20.000.

Dal 14 gennaio in poi il trend è stato mediamente positivo, con il prezzo del Bitcoin salito oltre i 21.000 dollari. Nelle prime ore della giornata di ieri, il punto di massimo annuale ha raggiunto un nuovo ATH attorno ai 21.291 dollari.

Al momento di questa stesura, dopo una timida correzione, un Bitcoin può essere acquistato per circa 21.158 dollari. Un valore che, nonostante non rappresenti un nuovo punto di massimo storico, allontana ugualmente la criptovaluta dai pericolosi minimi di dicembre 2022.

Un prezzo che, secondo i maggiori siti informativi, come ad esempio CoinGecko, mette in evidenza un recupero del 27% in 14 giorni e del 23,1% in un range settimanale. Continueremo a tenere la criptovaluta sotto osservazione, scoprendo se riuscirà o meno ad ottenere l’ambita quota dei 22.000.

Note finali

Al di là dei prezzi, ossia delle oscillazioni sul valore, gli esperti focalizzano l’attenzione anche su altri parametri. Al momento di questa stesura, la capitalizzazione di mercato del Bitcoin è pari a 407.609.867.967 dollari (prima posizione per market cap).

Il volume sugli scambi, ammonta invece a 30.058.371.640 dollari (in aumento rispetto ai punti di minimo della giornata di ieri). La dominance complessiva, su tutto il mercato crypto, si è invece avvicinata di molto al 40% (attualmente al 39,515%).

Vista l’estrema volatilità e la repentinità con cui i valori delle criptovalute possono modificarsi, è fondamentale imparare in autonomia ad esaminare i propri token di interesse, così da restare sempre aggiornati. Per fare ciò puoi utilizzare gli strumenti delle migliori piattaforme di investimento.

Una delle più complete è eToro, che ti permette di accedere al mercato crittografico, di selezionare Bitcoin, o altri asset e di studiarli su pratici grafici in tempo reale. Puoi quindi comprare Bitcoin, o piazzare la strategia a tua discrezione.

È possibile iniziare con un ottimo account demo, senza alcun limite di tempo e con 100.000 dollari a tua disposizione, oppure procedere con la modalità reale, caricando un deposito di partenza molto discreto, da 50 euro.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento