News

Bitcoin sceso ai minimi settimanali sui volumi di scambio

Pubblicato: 10 Ottobre 2022 di Francesco

Bitcoin sceso ai minimi settimanali sui volumi di scambio è stata sicuramente una delle notizie più interessanti della giornata. Un evento che non capitava da diverse settimane e che ha creato non pochi squilibri di mercato ed interazioni sul web.

Nonostante i volumi della giornata di ieri siano stati abbastanza bassi, così come nel weekend, il dato ha segnato ulteriori perdite su base settimanale (ossia in un range a 7 giorni). Molte altre altcoin hanno altresì mostrato perdite considerevoli nelle 24 ore.

Una delle criptovalute ad essersi distinta rispetto alla concorrenza è stata QNT. La stessa ha mostrato una crescita a doppia cifra, che potremmo definire in controtendenza in relazione agli altri risultati sul mercato.

Vediamo quindi di approfondire come si è mosso il Bitcoin negli ultimi tempi, focalizzando l’attenzione soprattutto sul breve e brevissimo periodo. Prima di ciò, ricorda che puoi sempre individuare il BTC su broker regolamentati come eToro.

Si tratta di una piattaforma funzionale, molto facile da utilizzare, anche per trader principianti e gestibile anche tramite app. Ti propone subito un account demo senza alcun limite di tempo e senza obbligo sul deposito iniziale reale (che resta comunque discreto, da 50€).

Clicca qui per registrarti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Bitcoin sceso ai minimi settimanali: ecco i dati sul parametro

Prima di arrivare a Bitcoin sceso ai minimi settimanali sul volume degli scambi, è bene partire brevemente dal principio e considerare come si è mossa la criptovaluta sul mercato prima di subire la netta discesa di prezzo.

Nel corso della precedente settimana, il prezzo del Bitcoin aveva mantenuto quote anche superiori ai 20.500 dollari per unità. Una soglia che ancora oggi è considerata psicologica dalla maggior parte degli esperti ed analisti.

Subito dopo le dichiarazioni sui rapporti di lavoro negli Stati Uniti, il prezzo della criptovaluta ha reagito, segnando un calo immediato di circa 1.000 dollari. Questo è bastato a far scivolare la quotazione della criptovaluta più capitalizzata al mondo sotto il livello dei 20.000 dollari.

Nella giornata di ieri, il Bitcoin ha passato la maggior parte delle 24 ore vicina ai 19.500 dollari, con volumi sugli scambi davvero bassi. Poche ore fa, è addirittura sceso sotto i 19.300$, valore che corrisponde ad un minimo dal 3 ottobre 2022.

Al momento di questa stesura, il prezzo del token BTC è sceso sotto i 1.300 dollari. È ad esempio possibile scambiare 1 singolo BTC per circa 19.239 dollari. Ciò evidenzia, sulla base dei dati di siti informativi del calibro di CoinGecko, una flessione negativa pari al -9,9% in un range a 30 giorni.

Adesso che le tensioni sulle notizie negli Stati Uniti, in associazione alla recente crisi, continuano ad acuirsi, gli esperti si chiedono se la criptovaluta riuscirà o meno ad uscire fuori dal canale ribassista, evidenziando o meno un rimbalzo.

Citiamo per completezza anche ulteriori dati rilevanti al momento attuale. La capitalizzazione di mercato è ad esempio pari a 368.919.170.677 dollari, mentre il volume sugli scambi (nelle 24 ore) ammonta a 23.066.841.109 dollari.

Note finali

Con un mercato così instabile, ciò che dovresti necessariamente tenere bene a mente, sono le variazioni aggiornate dei tuoi asset di interesse. In altri termini gli andamenti di mercato del Bitcoin, o eventualmente di altre altcoin.

Per fare ciò, uno degli strumenti più importanti è il grafico in tempo reale, messo a disposizione da tutte le migliori piattaforme di trading online. Con le stesse puoi accedere alla sezione crypto, valutare lo strumento e procedere con la tua strategia.

Non tutti i broker possono tuttavia considerarsi seri ed affidabili. Uno dei più completi, ovviamente regolamentato e con reali licenze, è eToro. Offre una piattaforma facile da gestire e adatta anche a trader alle prime esperienze sul mercato crypto.

Con eToro benefici di assistenza professionale a tutte le ore, di spread bassissimi, di un ottimo account demo (senza alcun limite di tempo) e di tanti servizi integrativi, fra i quali anche una sezione formativa degna di nota, chiamata Trading Academy.

Sul Bitcoin, così come su molti altri asset, puoi agire sia in modo diretto, comprando il token fisico, sia con strumenti derivati, ossia contratti per differenza che replicano l’andamento della criptovaluta, permettendoti di negoziare al rialzo, o al ribasso.

Clicca qui per iscriverti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento