News

Bitcoin rimpiazzerà il dollaro USA? Ecco le parole di Jack Dorsey

Nel corso dei nostri tanti approfondimenti sul settore delle criptovalute, abbiamo avuto più volte modo di soffermarci sulla figura alquanto singolare di Jack Dorsey. Notizia recente, riguarderebbe esposizioni del professionista in merito ad un possibile Bitcoin che rimpiazzerà il dollaro USA.

Argomentazioni uniche del loro genere, che vedono da una parte il Bitcoin, ad oggi rappresentativo del mercato crittografico ed asset con maggior capitalizzazione al momento di questa stesura. Dall’altra il dollaro USD, che oltre a rappresentare la valuta degli Stati Uniti, viene molte volte considera una delle riserve mondiali per eccellenza.

La stessa opinione di Jack Dorsey, che avremo modo di approfondire nel corso dei paragrafi successivi, ha scaturito (come molte volte succede all’interno del settore) commenti sia da parte di chi risulta da sempre a favore del comparto crypto, sia da chi risulta ancora restio nei confronti del Bitcoin e delle criptovalute.

Criptovalute che, lo ricordiamo in modo preliminare, possono ad oggi essere individuate e negoziate tramite broker di ultima generazione, ma soprattutto con le dovute autorizzazioni e licenze operative. Uno dei più completi è proprio eToro, che permette di agire sul Bitcoin e su decine di asset crypto.

Bitcoin rimpiazzerà il dollaro USA? Vediamo le parole dell’ex numero uno di Twitter

Ricollegandoci a quanto esposto in precedenza, è possibile entrare nel dettaglio visionando le parole di Jack Dorsey in merito alle possibilità o meno che il Bitcoin rimpiazzerà il dollaro USA (ossia l’USD).

Prima di esporre le parole del professionista, è bene ricordare chi sia Jack Dorsey e che ruolo mostri ad oggi nel colossale settore delle criptovalute. Lo stesso rappresenta uno dei fondatori di Twitter, ossia uno dei social network più conosciuti al mondo.

Soltanto pochissime settimane fa, le sue dimissioni in Twitter avevano scaturito numerose reazioni, anche in riferimento alle tante parole espresse dall’imprenditore sul comparto delle criptovalute. Jack Dorsey risulta infatti ad oggi a capo di numerose realtà, dal calibro di Square.

Fra le tante esposizioni sul mondo delle criptovalute, in risposta ad un utente, Dorsey ha espresso parole dirette e concise sulle potenzialità del Bitcoin nel poter sostituire il dollaro USD. Alla domanda “Credi che le criptovalute rimpiazzeranno il dollaro?” l’account ufficiale di Jack avrebbe twittato:

“Si, il Bitcoin potrà farlo”

Una dichiarazione dirompente, che ha avuto la capacità (in pochissimi minuti) di generare centinaia di interazioni. Fra le stesse, è stato possibile constatare da una parte utenti favorevoli ad un progressivo sviluppo del Bitcoin nel complesso panorama monetario mondiale e dall’altra utenti contrari.

Considerazioni a sfavore di una possibile sostituzione del dollaro da parte del Bitcoin, vengono da sempre associate alle peculiarità del dollaro: controllo dell’USD da parte di una delle maggiori super potenze mondiali ed alla parallela valenza della Banca Centrale.

Concetti che non possono invece essere associati al Bitcoin ed al mondo delle criptovalute, che non sono associate ad alcun controllo governativo e Statale. Dal suo canto, il Bitcoin ha mostrato numerosi traguardi nel corso dei tempi, anche nel sistema monetario mondiale (si pensi alla sua integrazione in El Salvador come valuta di scambio).

Conclusioni

Notizia odierna che – in modo trasversale – si lega al Bitcoin, attualmente l’asset crypto con maggiore market cap al mondo. Una criptovaluta che, indipendentemente dal suo utilizzo o meno come possibile valuta all’interno del sistema monetario mondiale, resta una criptovaluta a tutti gli effetti.

Un asset crypto che può essere individuato su broker professionali e regolamentati come ad esempio eToro (qui la pagina ufficiale). Rappresenta un operatore con numerosi anni di esperienza nel settore e con un database di asset crypto costantemente aggiornato, integrante Bitcoin e tantissimi altri strumenti.

In merito al BTC, la piattaforma permette sia di agire in modo diretto sul sottostante (comprando la criptovaluta in modo fisico) sia di agire tramite strumenti derivati (ossia contratti per differenza). Andando il CFD solamente a replicare l’andamento dell’asset sottostante, permette di aprire due posizioni differenti:

  • posizione di acquisto (ossia al rialzo);
  • posizione di vendita (ossia al ribasso).

Tutto ciò ricordando solamente bassissimi spread sugli scambi ed una gestione semplificata sotto tutti i punti di vista. Completano il tutto servizi integrativi e di supporto per i trader registrati, come ad esempio:

  • account demo a costo zero, senza alcun limite di tempo:
  • Copy Trading, che permette di selezionare trader reali e di ottenere le stesse transazioni in modo speculare ed in tempo reale;
  • assistenza professionale;
  • grafici in tempo reale su tutti gli strumenti crittografici di negoziazione;
  • sezione tecnica per ogni asset.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento