News

Bitcoin recupera i 20.000$: debacle di Terra e Celsius creano tensioni

Dopo i pesanti ribassi evidenziati sul grafico di riferimento della criptovaluta, Bitcoin recupera i 20.000$ per unità nelle prime ore di questa giornata (20 giugno), mantenendosi sopra la stessa linea per diverse ore (compreso il periodo di questa stesura).

Una notizia che, nonostante riguardi valori relativamente bassi rispetto ai punti di massimo che la criptovaluta ci aveva abituato a vedere nel corso del 2021, segnano un timido rialzo rispetto al down delle ultime due giornate.

Quali sono state le ultime variazioni del BTC nel breve e medio termine? Esistono speranze per la criptovaluta di recuperare terreno prima che anche giugno lasci posto al prossimo mese? Quanta influenza hanno il colossale caso di Terra (LUNA) e la sospensione di Celsius?

Domande che avremo modo di approfondire a seguire, non prima di averti ricordato che puoi individuare le principali criptovalute mondiali (come ad esempio Bitcoin, Ethereum, Ripple e molte altre ancora), su broker professionali e regolamentati, come ad esempio eToro (clicca qui per iscriverti).

Ti permette di iniziare comodamente con un conto demo, oppure di caricare un piccolo deposito reale (da soli 50 euro). Puoi gestire le attività sia tramite modalità web desktop, sia con la pratica applicazione per dispositivi (disponibile per tutti i sistemi operativi).

Bitcoin recupera i 20.000$: le ultime variazioni di BTC ed ETH

Ricollegandoci a Bitcoin che recupera i 20.000$, è possibile sottolineare come di recente il token abbia avuto la capacità di mostrare quote pari a circa 20.500 dollari per unità, segnando una progressione in aumento del circa 8% in un range temporale a 24 ore.

Nella giornata di ieri la criptovaluta più grande al mondo (con maggior market cap e con maggior dominance) era addirittura scesa a circa 17.800 dollari. Un valore che, tornando indietro nel tempo, non veniva mostrato sul grafico dell’asset dal lontano 2017 (periodo che aveva tuttavia anticipato il grande rally).

Discorso molto simile può farsi su Ethereum, che nel corso delle ultime due giornate ha mostrato una correzione significativa, al di sotto i 1.000 dollari, collocandosi in un canale di minimo che non veniva registrato da diverso tempo. Tutto ciò per poi recuperare terreno in questa giornata del 20 giugno, sopra i 1.100$.

Nel frattempo, un po’ tutto il comparto delle criptovalute ha dovuto stringere i denti, reduci gli squilibri che vanno avanti ormai da diverse giornate ed associati da molti esperti ed analisti da una parte alla sospensione dei prelievi di Celsius e dall’altra alla debacle della stablecoin UST dell’ecosistema Terra.

Gli stessi esperti, hanno inoltre ripreso uno dei parallelismi storici più studiati sul mondo delle criptovalute, ossia il confronto fra il Bitcoin e l’oro. Sulla base degli andamenti di mercato, il Bitcoin sarebbe sceso rispetto all’oro (materia prima per eccellenza), del circa 55% da inizio anno. Di contro, l’oro, sarebbe invece aumentato del circa 2,45% (sempre da inizio anno).

Note finali

Mai come durante questi periodi, restare costantemente aggiornati sulle variazioni delle principali criptovalute mondiali risulta importante. I prezzi di scambio possono cambiare attimo dopo attimo, soprattutto in un contesto di mercato così dinamico.

Per constatare il valore del Bitcoin, così come di Ethereum e di altre altcoin, puoi usufruire dei grafici in tempo reale proposti dai migliori broker di trading crypto. Trattasi di piattaforme professionali, che ti permettono di accedere al comparto delle criptovalute in modo autonomo e semplificato.

Uno dei broker più completi, ad aver integrato ultimamente tantissimi asset crittografici di nuova emissione, aggiungendoli a quelli storici, è eToro (clicca qui per iscriverti). È un operatore regolamentato (ossia con le dovute licenze) e che ti permette di attuare una duplice attività:

  • Comprare criptovalute reali, agendo sull’asset sottostante (in questo caso gli asset devono essere conservati all’interno di appositi portafogli integrati);
  • Negoziare su criptovalute con CFD, ossia strumenti derivati che replicano l’andamento dell’asset sottostante, permettendo di agire in due modi: con strategie di acquisto (ipotizzando aumenti di valore) e con strategie di vendita (ipotizzando diminuzioni di valore).

Qualora non avessi tempo, o le capacità di studiare ed analizzare le tue criptovalute di interesse, puoi sempre fare affidamento sulla funzione del Copy Trading. Permette di scegliere (a tua discrezione) uno o più trader esperti e di ottenere in modo speculare le loro stesse operazioni a mercato.

Clicca qui per iscriverti su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento