News

Bitcoin: quando avverrà la ripresa?

Pubblicato: 12 Luglio 2022 di Anna Fazio

Ruchir Sharma, amministratore delegato e presidente di Rockefeller International, è l’ultimo a entrare a far parte dell’elenco di personalità famose che sostengono l’esistenza prolungata di Bitcoin. Sharma ha espresso sostegno per un sistema valutario che non sia basato sul dollaro statunitense.

Sebbene al momento non esista una valuta che possa sostituire l’USD, il dirigente ritiene che Bitcoin potrebbe esserlo in futuro.

Prima di andare avanti, ti consigliamo di investire in criptovalute solo su piattaforme sicure e legali come eToro, in cui aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50 €. Oltre a questo avrai anche la funzionalità demo e copytrading.
Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Bitcoin: tempo per un po’ di stabilità

Sharma ha affermato che il prezzo di BTC potrebbe muoversi in un modo che ricorda il più grande rivenditore al mondo: Amazon. Il famoso investitore ha affermato che l’ascesa di Amazon, che in precedenza aveva visto un crollo del 90%, potrebbe riflettersi nel prezzo futuro della criptovaluta.

Bitcoin è ancora “preso da questa mania speculativa” e sta ancora registrando un parziale collasso globale. Ha richiamato ancora una volta l’istanza Amazon, sottolineando che la società ha impiegato del tempo per riprendersi. Ci è voluto del tempo prima che le azioni del rivenditore online raggiungessero e superassero il livello schiumoso del 1999.

Sharma è a favore di un sistema monetario che non sia dominato dal dollaro USA. Secondo lui, sebbene non ci sia stata una valuta in grado di sostituire l’USD, Bitcoin potrebbe essere la soluzione.“La dipendenza dal dollaro USA, in generale, non può continuare. C’è bisogno di avere un’altra valuta là fuori con qualche esigenza transazionale, che è un po’ più stabile nel valore. Tra tre o cinque anni, si spera che BTC emerga come un asset più stabile”. E ancora “Il regime del mercato ribassista statunitense, che è il motore della propensione al rischio in tutto il mondo, è ancora molto in gioco”.

Considerazioni finali

Per investire  in criptovalute in maniera sicura eToro rimane la soluzione più affidabile. Si tratta, infatti, di un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Iscriviti subito su eToro cliccando qui
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Anna Fazio

Laureata all'Università di Milano in Economia e Commercio, mi occupo principalmente di articoli sulle criptovalute.

Lascia un Commento