News

Bitcoin: le politiche delle banche sono alla base del suo ultimo record?

Le politiche delle banche centrali sono alla base dell’ultimo record Bitcoin? L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden non vede l’ora di accelerare il suo piano di soccorso per il coronavirus con un terzo round di controlli di stimolo del valore di $ 1.400 per ogni cittadino statunitense. Se il piano proposto viene eseguito, sarà un conto di $ 1,9 trilioni, in aggiunta ai precedenti piani di stimolo già in gioco. Sebbene questi controlli di soccorso siano in linea con la necessità di rilanciare l’economia in fase di trascinamento, alcuni rapporti suggeriscono che stanno solo ritardando l’eventuale esplosione della bolla di Bitcoin.

In questo articolo cercheremo di addentrarci appieno nella questione ma prima è bene ricordare che è possibile negoziare tutte le criptovalute, anche Bitcoin, in maniera sicura su piattaforme certificate come eToro.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui

Le politiche delle banche centrali stanno aiutando Bitcoin?

Secondo il Financial Times , una serie di stimoli della banca centrale sta attualmente sostenendo l’aumento di Bitcoin e alimentando la sua crescita.

Infatti, Michael Bollinger, Chief Funding Officer presso UBS Wealth Administration, ritiene che, tenendo conto della storia delle bolle, l’attuale “bolla BTC” potrebbe essere mantenuta gonfiata più a lungo del previsto senza subire un fallimento.

Si può dedurre dalla prospettiva di cui sopra che il credito viene attualmente sottratto a Bitcoin con un tale punto di vista. Ciò che è anche curioso e interessante è che l’asset digitale continua a essere definito da alcuni come una “bolla”. Piuttosto che identificare il suo valore intrinseco, per la criptovaluta vengono regolarmente utilizzate terminologie come “speculativo”.

Ora, c’è sicuramente una logica dietro l’effetto del quantitative easing su Bitcoin , ma può essere interpretato in un modo diverso.

Un recente rapporto Ecoinometrics ha osservato che c’è più liquidità nell’attuale sistema finanziario. È corretto, ma non significa che una situazione del genere avvantaggi solo BitcoinAnche altre opportunità di investimento stanno aumentando il ritmo, ma scivolano sotto il radar perché la popolarità che circonda Bitcoin è contagiosa per i suoi sostenitori e allarmante per gli scettici.

La linea di fondo del mercato attuale è che la Fed Reserve stampa continuamente denaro. Questo, a sua volta, ha portato a una riduzione del potere d’acquisto della fiat, motivo per cui tutti guardano alle finestre di investimento. Bitcoin ha registrato forti rendimenti dall’anno scorso, quindi più persone si stanno interessando ad esso.

Inoltre, Bitcoin sta attualmente esplorando gli effetti della sua adozione della curva a S, forse guardando a una crescita esponenziale in futuro.

Considerazioni finali

Prima del ciclo rialzista del 2017, la maggior parte dei sostenitori di Bitcoin erano sviluppatori tecnologici, anarchici e libertari. Ora, l’asset class sta diventando sempre più retail, con un crescente interesse istituzionale che si sta manifestando in tutto il mercato. Quindi, la bolla Bitcoin potrebbe non estendersi più. In effetti, è una buona possibilità che la bolla non esista nemmeno più.

Se desideri investire in criptovalute, anche in Bitcoin, in maniera sicura eToro è un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee, e inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • non ha commissioni:
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento