News

Bitcoin: Morgan Stanley acquista altre 58.000 azioni di GBTC

La multinazionale statunitense Morgan Stanley ha acquistato circa $ 2 milioni di azioni del Grayscale Bitcoin Trust Fund (GBTC), aumentando la sua esposizione a Bitcoin a oltre 6,6 milioni di azioni.

Un recente deposito presso la Securities Commission (SEC) degli Stati Uniti ha rivelato che Morgan Stanley ha acquistato 58.166 al 31 luglio 2021, a circa $ 34,5 per azione. La notizia segue le recenti dichiarazioni di Dennis Lynch, capo di Counterpoint Global presso la banca, che ha definito Bitcoin un asset in grado di resistere alle turbolenze del mercato.

Prima di passare a fornirvi ulteriori informazioni sull’argomento, se volete investire in crypto, dovreste sapere che utilizzando una piattaforma certificata come eToro avrete tanti servizi a disposizione, come il CopyTrading o il CopyPortfolios. Aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50$.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Morgan Stanley: la domanda dei clienti guida l’aumento della sua esposizione 

L’aumento della domanda da parte dei clienti ha portato ad aumentare la loro continua esposizione a Bitcoin e altre risorse di criptovaluta. Ad aprile, un altro documento ha mostrato che Morgan Stanley aveva concesso ad alcuni dei suoi fondi il permesso di cercare un’esposizione fino al 25% in prodotti correlati a Bitcoin.

Secondo un documento depositato presso la SEC a fine giugno, Morgan Stanley ha acquisito per la prima volta oltre 28.289 azioni GBTC per circa 1,3 milioni di dollari attraverso il suo Fondo europeo per le opportunità. La più grande rivelazione è arrivata il 27 agosto, quando un altro deposito alla SEC ha mostrato che Morgan aveva acquistato più di 6,5 milioni di azioni GBTC attraverso vari dei suoi fondi. 

Le azioni ammontavano a oltre 250 milioni di dollari ad un prezzo medio di 37,8 dollari per azione GBTC. Il fondo Morgan’s Insight sembra avere la maggiore esposizione a Bitcoin con 928.051 azioni del valore di oltre 31,7 milioni di dollari e che rappresentano lo 0,34% delle attività totali del fondo. Altri fondi con esposizione significativa includono Morgan Stanley Institutional Fund Inc, Institutional Trust e Variable Insurance Fund.

L’investimento ha reso Morgan Stanley il secondo maggiore azionista di GBTC dopo ARK Investment Management, che possiede oltre 9 milioni di azioni. In una nota istituzionale agli investitori nel marzo 2021, le banche hanno affermato che gli investitori istituzionali in cerca di esposizione a criptovalute lo stavano facendo per ragioni speculative, aggiungendo che l’aumento dell’interesse indicava anche un aumento della soglia di adozione.

Morgan Stanley ha anche effettuato il suo primo investimento in una startup basata su blockchain all’inizio di giugno. La banca ha co-guidato un round di finanziamento di serie B da $ 48 milioni per la piattaforma di tokenizzazione Securitize supportata da Coinbase. Altre grandi banche con esposizione a criptovalute sono JP Morgan, che ha investito in prodotti crittografici, come Coinbase.

Greyscale Bitcoin Trust si prepara all’approvazione dell’ETF di BTC

Grayscale è il più grande asset manager di criptomonete del mondo, con oltre 39.000 milioni di asset in gestione, secondo l’ultimo aggiornamento. Il fondo Grayscale Bitcoin Trust rappresenta 28,237 miliardi di dollari, seguito da 9,7 miliardi di dollari dal Grayscale Ethereum Trust. A differenza di molti altri fondi comuni di investimento, Grayscale deve ancora presentare una domanda formale alla SEC. 

Tuttavia, GBTC ha in programma di convertire il fondo in un ETF. Nel luglio 2021, il fondo fiduciario Bitcoin Grayscale ha incorporato il gigante bancario statunitense BNY Mellon come fornitore di servizi, poiché il trust cerca di ottenere l’approvazione per un ETF Bitcoin negli Stati Uniti.

BNY Mellon inizierà a fornire a GBTC la contabilità e la gestione del fondo a partire dal 1°ottobre e faciliterà le sue future intenzioni di diventare un ETF. Gli analisti hanno stimato che la SEC dovrebbe presto rilasciare la sua prima approvazione per un ETF bitcoin entro la fine del 2021.

Considerazioni finali

Per investire in criptovalute in maniera sicura la migliore opzione rimane eToro ,un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee. Inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • si può iniziare a investire sulle crypto partendo da soli 50$;
  • non ha commissioni;
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Ottieni subito un conto gratuito su eToro
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento