News

Bitcoin mining: Square lancia nuovo progetto basato sul silicio

Il CEO di Square Jack Dorsey ha riferito che la società americana di pagamenti digitali e servizi finanziari sta ideando un nuovo sistema per rendere il mining di Bitcoin più facile, decentralizzato e accessibile a tutti. 

Come ha spiegato nel suo account Twitter, social network di cui è anche CEO, Square sta pensando di realizzare un nuovo sistema di mining Bitcoin basato su silicio, custom e open source, per facilitare l’ingresso a questa importante attività a persone e aziende da tutto il mondo. 

Prima di passare a fornirvi ulteriori informazioni sull’argomento, se volete investire in cripto, dovreste sapere che utilizzando una piattaforma certificata come eToro avrete tanti servizi a disposizione, come il CopyTrading o il CopyPortfolios. Aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50$.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

In cosa consiste la novità lanciata da Square

Per il CEO di Square e Twitter, nonché sviluppatore e grande sostenitore di Bitcoin, il mining di BTC deve essere più decentralizzato e distribuito in futuro, al fine di garantire che Bitcoin continui a essere un sistema finanziario alternativo robusto e resiliente.

Dorsey ha ricordato che il ruolo attuale dei minatori di bitcoin è quello di confermare le transazioni che avvengono all’interno della rete ed estrarre nuovi bitcoin in modo sicuro, senza l’intervento di terze parti fidate. Tuttavia, ha sottolineato l’importanza di continuare a farlo dopo che l’ultimo BTC è stato estratto, in circa 120 anni, nel 2140.

Garantire il decentramento oggi e negli anni futuri è cruciale e indispensabile per mantenere la resilienza, l’immutabilità e la sicurezza della rete, ha notato.

Mining di Bitcoin a base di silicio

La proposta di Jack Dorsey di costruire un nuovo sistema di mining Bitcoin è ambiziosa e richiederà del tempo per concretizzarsi, ma non è inverosimile. Il silicio è un elemento chimico metalloide ha proprietà fotovoltaiche, consentendo di convertire la luce solare in energia elettrica in modo efficiente. Inoltre, è il secondo elemento più abbondante che esiste nella crosta terrestre, dopo l’ossigeno. 

Per le sue proprietà di semiconduttore, il silicio è considerato la principale materia prima del nuovo modello energetico, basato sulla Rivoluzione Verde e sulla produzione di energia pulita. In effetti, circa il 90% delle celle e dei pannelli solari esistenti nel mondo sono fatti di silicio.

L’estrazione di bitcoin basata su questo elemento chimico rivoluzionario la renderà un’attività economicamente più accessibile alle masse, nonché più sostenibile ed ecologica. Per Dorsey, è fondamentale che il mining di Bitcoin sia più efficiente in futuro. 

“Guidare verso un uso dell’energia pulito ed efficiente è ottimo per l’economia, l’impatto e la scalabilità di Bitcoin”, ha scritto nel suo post su Twitter, osservando che la controversia sulla spesa energetica delle criptovalute si è trasformata in un‘opportunità per esplorare nuovi orizzonti. 

Allo stesso modo, Dorsey ha spiegato che, nonostante i vantaggi e le potenzialità del silicio, attualmente poche aziende si dedicano all’estrazione di questo materiale, quindi la loro offerta è limitata. 

Gli Stati Uniti e il mining di criptovalute 

L’idea di Dorsey di trasformare Square in uno dei più importanti minatori di Bitcoin, attraverso un’alternativa energetica accessibile e rispettosa dell’ambiente, avviene in un momento in cui gli Stati Uniti sono diventati il ​​leader mondiale di questo esercizio. 

Secondo i registri del Center for Alternative Finance dell’Università di Cambridge, gli Stati Uniti hanno registrato un totale di 42,6 exahash al secondo (EH/s) dell’hash rate di Bitcoin entro la fine di agosto, diventando così il Paese con il maggior numero di potenza computazionale di bitcoin nel suo territorio. 

Gli Stati Uniti hanno conquistato la posizione n.1 nel mining di Bitcoin a seguito delle recenti repressioni imposte dal governo cinese su Bitcoin e criptovalute, che includono il mining e qualsiasi altra attività correlata a queste risorse digitali. Ad oggi, gli Stati Uniti guidano circa il 35,2% della potenza totale della rete Bitcoin a livello globale. 

Square: Considerazioni finali

Tutto ciò accade mentre siamo ad un passo dal record di Bitcoin. Ieri sera, BTC si è arrestato sui 64.000$ per poi tornare sui 62.000$. Sicuramente un livello di prezzo molto importante che neanche gli analisti più ottimisti avevano preventivato.

Per investire in criptovalute in maniera sicura, la migliore opzione rimane eToro ,un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee. Inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • troverai +30 cripto a listino tra cui anche bitcoin:
  • si può iniziare a investire sulle crypto partendo da soli 50$;
  • non ha commissioni;
  • dispone di un conto demo gratuito per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Ottieni subito un conto gratuito su eToro
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento