News

Bitcoin Ethereum ed Avalanche: C’è Correlazione fra i 3 Asset?

Parlare di Bitcoin, Ethereum ed Avalanche significa parlare di 3 criptovalute ad elevata capitalizzazione presenti all’interno del mercato crittografico mondiale. Nonostante appartengano allo stesso paniere, mostrano quotazioni differenti, associate ad una propria indipendenza.

Indipendenza mostrata anche dalle funzionalità che le stesse hanno avuto la possibilità di apportare all’interno del mercato. Nello specifico, il Bitcoin rappresenta la criptovaluta storica per eccellenza, reduce da nuovi punti di massimo nel corso del 2021. Integrata in molti progetti, dispone del maggior market cap crypto al mondo.

Ethereum, anch’esso asset ad elevato market cap, rappresenta un concreto punto di riferimento nel settore della finanza decentralizzata (chiamata comunemente DeFi). Ha avuto la capacità di mostrare nuovi punti di massimo nel corso del 2021.

In ultimo, non per importanza, troviamo Avalanche (associato al suo token di riferimento AVAX). Lo stesso progetto mira a migliorare alcune problematiche storiche di protocolli tradizionali, permettendo un maggior grado di scalabilità e maggiore velocità, utilizzando una struttura a 3 blockchain unica nel suo genere.

Nelle righe successive andremo ad esaminare nel dettaglio gli ultimi andamenti mostrati dai 3 asset, comparando eventuali periodi al rialzo o al ribasso sulle ultime sedute di mercato. Prima di cominciare, ricordiamo come tutte e tre le criptovalute risultino presenti su broker professionali, come ad esempio eToro.

Lo stesso permette di negoziare su criptovalute, utilizzando anche strumenti derivati, il tutto all’interno di una piattaforma che ad oggi conta più di 40 asset crypto di scambio e numerose funzionalità integrate.

Bitcoin, Ethereum ed Avalanche: Come stanno andando BTC, ETH ed AVAX?

Come ricordato in precedenza, Bitcoin, Ethereum ed Avalanche dispongono (in riferimento ai 3 asset BTC, ETH ed AVAX), di tre quotazioni differenti ed indipendenti fra di loro. In tutto ciò, seppur le criptovalute molto spesso trainanti siano proprio Bitcoin ed Ethereum, non sempre gli andamenti di altre altcoin risultano correlate.

Ma partiamo dal principio, cercando di esporre gli ultimi risultati sui tre asset crypto.

  • Bitcoin

Impostando un grafico BTC a due settimane, è possibile visionare il passaggio da quote pari a circa 68.572 dollari nella giornata del 10 novembre, a livelli inferiori i 60.000 dollari. Dopo un breve recupero sopra i 60.000 nella giornata del 21 novembre, è proprio il grafico a 5 giorni che mostra un nuovo ribasso al di sotto del canale dei 57.000 dollari per unità.

  • Ethereum

Anche in questo caso, il grafico ETH a due settimane (ossia a 14 giorni), mostra una partenza al 10 novembre su quote superiori ai 4.800 dollari, seguita tuttavia da una serie di ribassi e di correzioni successive. Il down al di sotto il livello dei 4.000 dollari, era tuttavia stato subito sostituto da quote più alte, mostrando al 24 di novembre livelli pari anche a 4,303 dollari.

  • Avalanche

In ultima analisi troviamo Avalanche, che contrariamente dai due asset esposti in precedenza, in un grafico a 14 giorni, ha mostrato un andamento rialzista, almeno fino al 22 novembre, passando da quote pari a circa 84 dollari, fino a circa 142 dollari per unità al 22 novembre del 2021. Correzioni successive al 24 di novembre, mostravano ugualmente valori superiori rispetto alla giornata del 10.

Conclusioni

Come ricordato nel corso dell’introduzione, i grafici in tempo reale ed il valore delle tre criptovalute può essere visionato all’interno di broker professionali e regolamentati.

Uno dei più completi, a possedere all’interno del proprio database BTC, ETH ed AVAX, è proprio eToro (qui per la pagina ufficiale). Rappresenta un broker storico, con milioni di utenti registrati e tantissime funzionalità uniche nel loro genere.

Per ogni criptovaluta si ha la possibilità di accedere anche alla sezione tecnica, contenente a sua volta diversi indicatori da poter utilizzare sul grafico. La presenza dei CFD, ossia contratti per differenza, permette inoltre di aprire sia posizioni al rialzo che posizioni al ribasso, il tutto senza possedere alcuna criptovaluta in modo fisico.

Non è in questo caso richiesto alcun wallet, ossia alcun portafoglio digitale di archiviazione, ed il tutto è gestibile tramite una piattaforma rapida ed interattiva. Fra le altre caratteristiche di eToro è possibile ricordare:

  • assistenza professionale;
  • Copy Trading: funzione che permette di individuare top trader e di ottenere le stesse transazioni (ossia le stesse operazioni) in modo speculare;
  • applicazione per dispositivi mobili (per tutti i sistemi operativi);
  • conto demo, a costo zero e senza nessun obbligo di deposito iniziale;
  • strumenti analitici gratuiti;
  • sezioni formative su concetti di trading e di Borsa.

Clicca qui per ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento