News

Bitcoin ed i Nuovi Recuperi: Criptovaluta Intramontabile?

La settimana ormai conclusa ha visto il Bitcoin ed i nuovi recuperi assestarsi su quote ben lontane dalla soglia dei 30.000 dollari. I ribassi mostrati dall’asset avevano letteralmente preoccupato e spaventato la fetta di utenti vicini a posizioni rialziste.

D’altro canto, lo stesso ribasso, andava comunque associato alla pur sempre presente volatilità ed imprevedibilità dei mercati, la quale caratterizza da sempre andamenti verso l’alto e verso il basso.

All’interno di qualsiasi analisi, anche su Bitcoin, esperti ed analisti sono alla costante ricerca di informazioni tecniche e fondamentali, per poter cercare di comprendere le eventuali sorti dell’asset.

Al di là degli andamenti e delle variazioni sulla domanda e sull’offerta del mercato, lo stesso settore crittografico è stato protagonista di una serie di notizie uniche nel loro genere, messe letteralmente sotto i riflettori.

Prima di esporre nel dettaglio le ultime novità in merito, ricordiamo come Bitcoin (BTC), così come le principali criptovalute mondiali, possano essere negoziate tramite broker regolamentati e professionali, come ad esempio eToro. Lo stesso operatore permette ai propri utenti di usufruire di numerosi servizi, fra i quali anche il pratico Copy Trading per copiare reali esperti in materia.

Bitcoin ed i nuovi recuperi: Ripresa la soglia dei 35.000 dollari?

Nel corso dell’ultima settimana, abbandonando la singolare soglia dei 30.000 dollari, la criptovaluta più capitalizzata al mondo ha mostrato un recupero in percentuale, portandosi dapprima sopra i 34.000 nella giornata del 3 giugno, arrivando ai circa 35.648 dollari al 4 giugno, secondo quanto esposto da CoinGecko, per poi mostrare variazioni successive.

In un contesto così dinamico, notizie rilevati delle ultime giornate non sono di certo passate inosservate. Stiamo ad esempio parlando dell’ingresso del gestore della Borsa di Francoforte all’interno del colosso Crypto Finance.

All’interno di un nostro pregresso articolo, abbiamo esposto in modo chiaro e dettagliato le caratteriste alla base dell’operazione, mettendo in luce le considerazioni sia sotto l’aspetto di Crypto Finance che sotto quello di Deutsche Börse.

Al di là degli aspetti societari, è bene tenere a mente come la stessa Borsa tedesca rappresenti ad oggi una delle più importanti in Europa. Il suo ruolo centrale in UE è rilevante e l’ingresso in un settore – quello delle criptovalute nella sua interezza – rappresenta sicuramente un traguardo storico.

Una seconda notizia, ha invece riguardato il mercato crypto, vedendo la rinomata ASIC, ossia autorità di controllo australiana, proporre documenti ed esposizioni importanti in merito ad ETP crypto, considerando in questo caso la valenza e le possibili caratteristiche del BTC e dell’ETH.

Diversi aspetti hanno iniziato a muoversi e, in tutto ciò, parlando di notizie generaliste sui mercati crittografici, le parallele associazioni tengono quasi sempre in considerazione criptoasset storici, come proprio Bitcoin o Ethereum.

In un periodo ormai passato, protagonista di poche notizie nei riguardi del Bitcoin, o attinenti mercati crittografici, che aveva visto il BTC partire da 60.000 dollari ed arrivare ad un dimezzamento del giro di poche settimane, la presenza di nuove news ha riattivato discussioni e dibattiti all’interno del mercato.

Conclusioni

Ovviamente continueremo a restare costantemente aggiornati in merito a nuove news ed informazioni rilevanti in merito al Bitcoin. Nell’approfondimento odierno abbiamo ricordato nello specifico la valenza delle decisioni tedesche nel mondo crittografico, considerando la sua centralità all’interno della Comunità Europea.

Come ricordato durante l’introduzione, lo stesso Bitcoin, così come Ethereum o altre principali criptovalute mondiali, risulta presente all’interno dei migliori intermediari di scambio online.

Sulla base dei propri studi, delle proprie informazioni e delle proprie analisi, i traders hanno la possibilità di negoziare su strumenti crittografici attraverso innovativi strumenti derivati. Prendono il nome di CFD e dispongono di una serie di caratteristiche uniche nel loro genere.

La loro natura, non basata sul possesso degli assets in modo fisico, permette da una parte di poter negoziare senza la necessaria presenza di Wallet di archiviazione, e dall’altra di poter aprire due strategie:

  • Al rialzo, basata su ipotesi in aumento (strategia long)
  • Al ribasso, basata su ipotesi in diminuzione (strategia short)

Un broker regolamentato, ossia in possesso delle dovute autorizzazioni erogate da enti ufficiali preposti al controllo, è eToro.

Oltre a mettere a disposizione una piattaforma semplificata e di facile accesso, garantisce la presenza di numerose funzionalità accessorie. Fra le più note ricordiamo il Copy Trading, utilizzato per copiare reali esperti, senza costi aggiuntivi, il tutto in modo speculare ed automatico.

Il broker permette inoltre di poter iniziare tramite un conto di prova a costo zero (gestibile anche tramite la pratica applicazione per smartphone), basato su capitali fittizi, ossia non reali.

Scopri qui eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento