News

Bitcoin ed Ethereum: sopravvivono ancora una volta

Nelle ultime settimane i cali nel mercato crypto non sono mancati, ma Bitcoin ed Ethereum sopravvivono agli imprevisti e sembrano diventare ogni volta più forti.

Nel corso degli anni sia BTC che ETH hanno subito dei trolli tali che ci sarebbe aspettato un imminente declino dell’intero comparto delle criptovalute.

Per essere più precisi, nel corso della sua storia Bitcoin è stato dato per spacciato ben 434 volte, salvo poi riprendere la sua crescita e continuare a consolidarsi come asset equiparabile ai più tradizionali strumenti finanziari.

Ma come mai nonostante i numerosi FUD (Fear, Uncertainty and Doubt) gli investitori continuano a riporre la loro fiducia su Bitcoin ed Ethereum?

Bitcoin ed Ethereum sopravvivono: il segreto del loro successo

In una recente intervista a Yahoo Finance, il cofondatore e CEO della Gerber Kavasaki e consulente di investimento Ross Gerber, in merito a Bitcoin ed Ethereum ha dichiarato:

“Negli ultimi sette anni, li ho visti quasi essere uccisi diverse volte e continuano a sopravvivere proprio come gli scarafaggi hanno fatto per migliaia se non milioni di anni”

Quando Gerber dichiara che “Bitcoin ed Ethereum sono come scarafaggi, semplicemente non moriranno” intende quindi che sono una scelta imprescindibile per chi come lui si considera come un investitore di criptovalute a lungo termine.

Insomma, anche se l’inevitabile inverno crypto sembrerebbe essere ancora una volta  alle porte, chi sceglie di investire nel lungo periodo su criptovalute come Bitcoin, Ethereum ma anche Binance Coin ha ben poco da temere.

Discorso estremamente diverso va fatto invece per altri progetti Crypto di minore dimensione e per gli NFT.

Molti token estremante interessanti dal punto di vista speculativo a breve e medio termine, potrebbero infatti essere brutalmente colpiti da questa bufera invernale.

Note finali

Non è la prima volta che Ross Gerber fa delle previsioni estremamente attendibili sugli effetti di un imminente “inverno crypto”.

Anche quando Bitcoin ha perso oltre il 40% di valore nel periodo di gennaio – marzo 2021 e nell’aprile – giugno 2018, la previsione ed il consiglio di Gerber agli investitori crypto di lungo periodo è stato sempre lo stesso: evitare gli altcoin speculativi.

Per chi invece non volesse ignorare del tutto il potenziale di progetti più volatili e remunerativi, può però ricorrere ad una modalità di investimento diversa dall’acquisto.

Si tratta della possibilità di negoziare Bitcoin ed Ethereum, ma anche gli altcoin e gli NFT più interessanti, con i CFD su broker multiasset come eToro.

Grazie a questa modalità non si ottiene la proprietà del token, ma di fatto è possibile ottenere margine anche nel momento in cui i prezzi scendono o crollano.

Per accedere subito a questa seconda alternativa di investimento è sufficiente creare il proprio account anche in modalità demo e passare al conto reale solo nel momento in cui ci si sente realmente pronti.

Con eToro inoltre si può iniziare a costruire il proprio portafoglio crypto con un inedito deposito minimo a partire da sole 50 euro. Ecco il link per accedere subito alla piattaforma:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Giancarla Basile

    Lascia un Commento