News

Bitcoin e Ripple: analisi prezzi del 11 gennaio 2023

Pubblicato: 11 Gennaio 2023 di Francesco

Presentiamo oggi un approfondimento mirato sui prezzi Bitcoin e Ripple, ossia due delle criptovalute con più alta capitalizzazione sul mercato, che hanno avuto modo di ottenere risultati interessanti nel corso delle ultime ore.

Nello specifico, il Bitcoin ha continuato ad aggiungere valore alla propria quotazione, registrando un nuovo massimo mensile, di poco sopra la linea dei 17.500 dollari per unità. Al suo pari, con percentuali di crescita differenti, troviamo anche diverse altre altcoin.

Il Ripple, molto spesso accusato di non subire crescite rilevanti, ha in realtà evidenziato un inizio 2023 abbastanza positivo. Nel corso delle ultime ore il suo rialzo è stato pari al circa 4% su base totalitaria. Una percentuale non altissima, ma che considerando il periodo è vista positivamente dagli esperti.

Vediamo quindi di approfondire nel dettaglio quali sono state le ultime evoluzioni delle due criptovalute sui rispettivi grafici di riferimento. Prima di ciò ricorda che puoi investire su entrambe le monete utilizzando una delle piattaforme più di successo nel settore, ossia eToro.

Ti permette di iniziare senza alcun impegno con un ottimo account demo, con 100.000 dollari virtuali a tua disposizione. Approfitta inoltre del corso tramite Trading Academy per conoscere e scoprire tutto sul mondo delle criptovalute.

Clicca qui per registrarti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Bitcoin e Ripple: le variazioni dei prezzi nel breve e medio periodo

Come detto in precedenza, sia Bitcoin che Ripple hanno mostrato recuperi interessanti nel corso delle ultime ore. Per comprendere da vicino i rialzi di BTC e di XRP, è tuttavia necessario partire dal principio e focalizzarsi sulle ultime variazioni dei prezzi.

Partendo dal Bitcoin, impostando un grafico a 14 giorni, è possibile constatare come nella giornata del 30 dicembre 2022, il valore della criptovaluta fosse ancora inferiore ai 16.500 dollari per unità. Un prezzo tuttavia sostituto da una serie di aumenti graduali.

Nella prima settimana di gennaio 2023, precisamente durante il 4 gennaio, la quotazione del Bitcoin ha avuto la capacità di ottenere l’ambizioso traguardo dei 16.972 dollari. Dopo una correzione nella giornata del 6, il trend è stato mediamente positivo.

Nella giornata di oggi, 11 gennaio 2023, il prezzo di un BTC è arrivato molto vicino ai 17.500 dollari. Soglia che viene considerata dai maggiori analisti molto psicologica, nonché zona di resistenza in diversi periodi. Al momento attuale un Bitcoin vale circa 17.456 dollari.

Passando al Ripple, sempre su un grafico a 14 giorni, è possibile evidenziare come il prezzo del token il 2 gennaio 2023, fosse pari a 0,32 dollari in alcune sezioni della quotazione. Dopo un rialzo sopra i 0,35$ nelle ore serali della stessa giornata ed un parallelo ribasso fino al giorno 6, il trend medio è stato positivo.

Dopo aver recuperato nuovamente i 0,35 dollari, con un sentiment positivo, accompagnato da una ripresa di molte altre altcoin nello spazio crittografico mondiale, XRP ha mostrato nuovi massimi mensili, sopra i 0,36 dollari per unità. Al momento di questa stesura, un Ripple può essere scambiato attorno ai 0,364 dollari.

Note finali

Oltre ai prezzi, ciò che gli esperti tengono molto spesso in considerazione, sono anche i parametri tecnici più rilevanti. In particolare, il livello di capitalizzazione del Bitcoin e del Ripple sono attualmente e rispettivamente pari a 336.436.324.126 dollari e 18.447.735.822 dollari.

Valori che permettono al Bitcoin di mantenere la prima posizione per market cap ed al Ripple di risalire in sesta posizione, mantenendo quindi la top 10. Il volume sugli scambi nelle 24 ore, è invece pari a 22.367.219.005 dollari per il Bitcoin ed a 1.247.495.888 dollari per il Ripple.

Viste le continue variazioni ed oscillazioni dei valori, anche sulle rispettive quotazioni, è importante imparare in modo autonomo ad esaminare i propri token di interesse. Per fare ciò hai a disposizione gli strumenti che le migliori piattaforme di investimento propongono.

Una delle più complete e moderne è eToro, che ti permette di iniziare con un deposito minimo molto discreto, da soli 50€, oppure con la pratica modalità demo. Puoi quindi accedere ad un vasto elenco di strumenti crypto, valutarli sul grafico in tempo reale e piazzare successivamente la tua strategia a mercato (anche gestendo il tutto tramite una comoda app per dispositivi mobili).

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento