News

Bitcoin: continua il flusso negativo sui principali exchange

Continua il flusso negativo sui principali exchange. Tale situazione è importante per gli hodler che continuano ad allontanare i propri coin dagli exchange. Con novembre a solo una settimana di distanza e Bitcoin che scende sotto il livello di $ 60k il 27 ottobre, i ribassisti sembrano dettare la tendenza del mercato. Almeno a breve termine. 

In effetti, dopo un “Uptober” pieno di energia, le aspettative di un consolidamento di Bitcoin nel prossimo mese sono aumentate. Tuttavia, con la moneta del re scambiata a $ 61.021 al momento della scrittura, è importante analizzare il mercato a un livello più strutturale per valutare il futuro di BTC. 

Ci troviamo però in una situazione ideale per fare trading di breve, ad esempio in una piattaforma certificata come eToro  con tanti servizi a disposizione, come il CopyTrading o il CopyPortfolios. Aprire un conto reale è semplice e bastano solo 50$.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

Le metriche sembrano ancora buone 

Nonostante il lieve calo dei prezzi, anche questa settimana il saldo Bitcoin detenuto negli scambi ha continuato a diminuire. I saldi sono scesi a 2,474 milioni di BTC, tornando ai livelli visti l’ultima volta nell’agosto 2018. In particolare, da febbraio 2020, il tasso medio di deflussi è stato di 30,85 mila BTC al mese.

Detto questo, la metrica di variazione della posizione netta dello scambio Bitcoin ha anche evidenziato quanto siano stati persistenti i deflussi quest’anno, con un’eccezione di maggio-luglio. Questa tendenza al deflusso è stata indicativa della convinzione collettiva del mercato, anche se il prezzo ha visto un pullback a breve termine. 

Lo slancio del prezzo di Bitcoin non è stato prevedibile, ma in una certa misura ha seguito alcune tendenze che sono state mantenute nel corso degli anni. Ad esempio, i guadagni che BTC ha visto nel mese di ottobre hanno evidenziato questa tendenza sostenuta dell’aumento di BTC all’inizio dell’ultimo trimestre. Allo stesso modo, il mese di novembre ha portato in passato alcuni risultati fruttuosi per la moneta del re. 

Nel 2020, BTC ha registrato guadagni vicini al 45% a novembre, mentre nel 2017 la moneta reale ha registrato guadagni vicini al 90%. Ma, più del mese, la traiettoria di Bitcoin dopo aver superato un nuovo massimo storico è ciò che detta la sua traiettoria nei mesi successivi. In particolare, una tendenza al consolidamento a breve termine dopo il raggiungimento di un nuovo ATH è particolare per la dinamica dei prezzi di BTC. 

I cicli del 2013 e del 2017 hanno visto una traiettoria simile in cui sono stati osservati rispettivamente cali del 17% e del 34% dei prezzi. Anche questa volta, dopo l’ATH, un nuovo bear bottom è ancora da definire.

Perché Bitcoin deve chiudere sopra $ 64.000 nei prossimi giorni?

La correzione di Bitcoin dura ormai da più di una settimana, con un calo di valore di oltre il 7% dopo aver toccato livelli record intorno ai 67.000 dollari. Tuttavia, la moneta del re, al momento della scrittura, era nel mezzo di una graduale ripresa dopo aver testato una solida zona di supporto.

Molta attenzione ora sarebbe sul prossimo picco di BTC. Se il prezzo è in grado di superare il suo precedente massimo di $ 63.733, BTC potrebbe essere sulla buona strada per raggiungere punti di riferimento più grandi verso novembre. Tuttavia, una correzione più profonda dovrebbe seguire la sua scia se BTC dovesse vacillare nella sua ascesa verso $ 64.000. Al momento in cui scriviamo, Bitcoin era scambiato a $ 61.000, in aumento del 4% nelle ultime 24 ore.

Gli strumenti Ritracciamento di Fibonacci e Pitchfork sono stati combinati nel grafico giornaliero di BTC per identificare potenziali aree di supporto. Secondo le impostazioni, BTC veniva scambiato alla confluenza del livello di Fibonacci del 23,6% e della linea mediana di Pitchfork, che fungeva da forte zona difensiva. Da qui, una chiusura giornaliera superiore a $ 61.000 consentirebbe a BTC di sfidare il suo massimo del 25 ottobre di $ 63.733. Una gamba sopra $ 64.000 vedrebbe BTC migliore del suo massimo precedente e segnerebbe e concluderebbe la sua fase correttiva. 

Tuttavia, non riuscire a chiudere sopra i $ 64.000 nei prossimi giorni porterà probabilmente a un altro drawdown. Se i ribassisti dovessero scendere al di sotto del livello di Fibonacci del 23,6%, si può prevedere un nuovo minimo intorno al livello di $ 56.000 presente lungo la banda inferiore di Pitchfork. Un tale risultato potrebbe persino esporre BTC a un calo verso il livello di Fibonacci del 38,2%.

Flusso negativo Bitcoin: cosa sta succedendo

Ora, i rialzisti stavano impedendo all’RSI di spostarsi sotto i 45, il che significava che la tendenza al rialzo di BTC era ancora intatta al momento della scrittura. Anche il Directional Movement Index ha mantenuto la sua prospettiva rialzista, nonostante abbia registrato le recenti perdite di BTC. Tuttavia, non ci si può aspettare un ritorno verso $ 64.000 fino a quando il MACD non si riprenderà da un crossover ribassista.

Considerazioni finali

Detto questo, per ora, il prezzo di Bitcoin è stato spinto sopra $ 60k dopo aver trascorso un giorno sotto quel livello. I rialzisti di BTC hanno incentivi sufficienti per fissare il prezzo di Bitcoin sopra $ 60k il 29 ottobre, quando si stabilirà la scadenza mensile di $ 3,2 miliardi di opzioni. 

Con quasi il 52% dei contratti in scadenza, il prezzo di BTC del 29 ottobre potrebbe dettare il suo rally a novembre. Ad ogni modo, sembra che la direzione evoluta di BTC al momento sia destinata a spingere l’asset a nord. Una chiusura immediata sopra $ 61.000 sarebbe il primo passo di Bitcoin verso il recupero. Da lì, i rialzisti vedrebbero una chiusura superiore a $ 64.000 per iniziare il prossimo ciclo di rialzo di BTC. 

Nel caso in cui il prezzo non sia in grado di raccogliere una forza superiore a $ 64.000, aspettati che la prossima fase di drawdown sia severa. La regione vicina ai $ 56.000 potrebbe diventare una realtà in una situazione ribassista.

A prescindere da questa situazione e dal flusso negativo di bitcoin sui principali exchange, se vuoi investire in criptovalute in maniera sicura la migliore opzione rimane eToro ,un broker completamente legale che possiede le licenze delle istituzioni finanziarie ufficiali europee. Inoltre:

  • presenta spread bassi;
  • si può iniziare a investire sulle crypto partendo da soli 50$;
  • dispone di un conto demo per provare la piattaforma con denaro virtuale;
  • presenta la funzione di CopyTrading per copiare gli investitori più adatti a te.
Ottieni subito un conto su eToro
Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Giulia Mariotti

Lascia un Commento