Guide

Bitcoin (BTCUSD) Valore Prezzo Quotazione e Previsioni Andamento Criptovaluta

Il Bitcoin è la criptovaluta “regina” dei mercati finanziari, antesignana e precursore di tutte le altre criptovalute cosiddette “alternative”.

Durante gli ultimi anni, il Bitcoin ha moltiplicato il suo valore, passando da criptovaluta conosciuta da pochissimi nerd ed esperti di computer, per diventare con il tempo un fenomeno di massa.

Oggi tutti i giornali e siti internet hanno parlato almeno una volta del Bitcoin: c’è chi è scettico e chi invece è altamente fiducioso che questa criptovaluta possa continuare a salire in modalità esponenziale in futuro. Attraverso questo nostro articolo vedremo dunque che cos’è e come funziona il Bitcoin, analizzando il valore ed il prezzo di BTC/USD.

Che cos’è il Bitcoin

Prima di visualizzare l’andamento del valore di questa criptomoneta, è prima di tutto necessario capire che cos’è e a cosa serve. Sicuramente se state cercando informazioni sul prezzo del Bitcoin saprete già sicuramente che cos’è, ma un riassunto è sempre molto utile per tutte le persone che non hanno ancora idea di che cosa sia questa criptovaluta.

Il Bitcoin è una nuova valuta digitale creata nel 2009 da una persona sconosciuta che utilizza l’alias di Satoshi Nakamoto. Il Bitcoin non ha alcuna Banca Centrale e non è assolutamente linkato oppure collegato ad alcuno stato. Le transazioni vengono fatte senza intermediari, ovvero senza banche! Bitcoin può essere usato per prenotare hotel su Expedia, acquistare mobili su Overstock oppure addirittura per comprare giochi con l’Xbox. Ma gran parte dell’attenzione del grande pubblico riguarda l’accrescimento finanziario che è possibile ottenere grazie all’investimento in questa criptovaluta. Il valore del bitcoin è salito a stelle nel 2017 (successivamente parleremo di ciò in maniera più approfondita).

I Bitcoin possono essere utilizzati per comprare beni e servizi in modalità pseudo-anonima. Inoltre, è possibile inviare denaro a parenti ed amici in modalità estremamente semplice e facile grazie al fatto che i Bitcoin sono uno strumento di pagamento non direttamente collegato ad alcuna entità o nazione. I piccoli business possono considerare il Bitcoin come uno strumento di pagamento estremamente interessante, in quanto non sono presenti commissioni fisse come con le carte di credito.

Il Bitcoin dunque, non esiste come valuta fisica, non sono attualmente presenti monete fisiche di alcun tipo, in quanto la criptovaluta in questione esiste soltanto online.

Le valute “reali”, come il Dollaro USA, vengono gestite da una banca centrale come la Federal Reserve USA oppure la Banca d’Inghilterra, che gestiscono l’offerta di denaro per mantenere i prezzi stabili. Le banche centrali possono infatti stampare più denaro oppure ritirarne in parte della circolazione se credono sia necessario, oppure anche utilizzare altri strumenti di controllo monetario come la modifica dei tassi d’interesse.

Il Bitcoin non ha alcuna Banca Centrale che lo controlla e non è nemmeno collegato o regolato da altri stati. L’offerta delle criptovalute è quindi decentralizzata ed avviene tramite il cosiddetto processo chiamato “mining”. Le transazioni del Bitcoin, vengono contenute all’interno di “blocchi” ed avvengono grazie al mining di questi utenti, i quali risolvono dei problemi matematici grazie alla loro potenza computazionale. I miner ricevono poi in cambio una frazione di Bitcoin come “premio”. Questo processo per risolvere problemi è il motivo per il quale il Bitcoin è conosciuto come criptovaluta.

Bitcoin Grafico

Il prezzo del Bitcoin è passato dal valore di qualche centesimo all’inizio del 2010, per poi passare a valere svariate migliaia di Dollari USA.

Tra i fattori che potrebbero aver contribuito a questo aumento, c’è stata la crisi del debito sovrano europeo, in particolare le dichiarazioni della crisi finanziaria cipriota 2012-2013 di FinCEN, che hanno poi migliorato la reputazione legale della criptovaluta e la crescita di interesse per la criptomoneta in questione.

Fino al 2013, quasi tutti i mercati con bitcoin erano quotati in dollari statunitensi USA (US $).

Quando la valutazione di mercato totale dell’offerta Bitcoin arrivò a raggiungere il livello di 1 miliardo di dollari, alcuni esperti chiamarono il Bitcoin “una bolla”. All’inizio dell’Aprile del 2013, il prezzo del Bitcoin crollò da 266 dollari USA verso il livello di 50 dollari USA, per poi crescere nuovamente intorno al livello dei 100 dollari.

Poi a fine Giugno 2013 il prezzo crollò molto velocemente sul prezzo di 70 dollari USA. Successivamente il prezzo iniziò a recuperare, arrivando ancora una volta a raggiungere i suoi massimi ad Ottobre, toccando il prezzo di 140 dollari USA. Il 2 Ottobre, il sito internet Silk Road venne chiuso dall’FBI, portando il mercato ad un flash crash verso il livello dei 110 dollari USA.

Il prezzo del Bitcoin riuscì poi brevemente a recuperare, passando nuovamente a 200 dollari qualche settimana dopo.

La pietra miliare del Bitcoin fu quando passò il livello di 1000 dollari il 28 Novembre 2013 sull’exchange (ora chiuso) di Mt. Gox.

I prezzi crollarono intorno al livello dei 400 dollari USA nell’Aprile del 2014, per poi effettuare un nuovo rally durante metà dell’anno. Poi successivamente i prezzi sono nuovamente crollati sul livello dei 200 dollari all’inizio del 2015.

Nel Dicembre del 2017, il prezzo del Bitcoin raggiunse quota 17,900 (il massimo storico al momento della scrittura dell’articolo). Durante il mese successivo, il prezzo del Bitcoin arriva a rintracciare intorno al livello di 13,800 dollari.

Bitcoin Previsioni Prezzo e Valore

Noi di Criptovalute24 non possiamo o vogliamo fornire previsioni d’investimento, ma è chiaro che la maggioranza degli analisti tecnici ed esperti del Bitcoin affermano che il prezzo di questa criptovaluta sia destinato ad aumentare.

Bitcoin Previsioni Prezzo e Valore

Bitcoin Previsioni Prezzo e Valore

Tuttavia sono anche presenti molti scettici, che affermano che il Bitcoin sia in realtà una bolla speculativa destinata a scoppiare. Questo non è tuttavia ancora avvenuto, ed il Bitcoin si trova ancora vicino ai suoi massimi storici, pronto per segnare nuovi record.

Come investire all’interno del mercato del Bitcoin

Come è possibile comprare il investire in Bitcoin in sicurezza? Per farlo è molto semplice: la piattaforma attualmente più semplice da utilizzare è quella di 24option (clicca qui per il sito).

Stiamo parlando di una piattaforma regolamentata ed autorizzata dalla CySEC,  che quindi mette a disposizione degli standard di sicurezza estremamente elevati in confronto agli exchange di criptovalute come Coinbase o il defunto Mt. Gox. Inoltre è estremamente gratuita, non applica commissioni e consente di investire al rialzo oppure al ribasso (ideale quindi in questo momento estremamente delicato del Bitcoin). Tutte le persone iscritte a questa piattaforma possono utilizzare servizi gratuiti completi e semplici da seguire, che consentono di capire come investire all’interno delle criptovalute. È anche possibile ottenere il supporto gratuito al telefono da parte di un vero esperto.

Clicca qui per aprire oggi un conto di trading online gratuito con 24option >>

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento