News

Bitcoin (BTC) ha superato i 26.000$: cosa considerare adesso?

Nel corso della sessione intraday del 13 marzo, il sentiment generale del mercato crypto è aumentato in modo considerevole. Si è infatti assistito alla ripresa di molte criptovalute ad elevata capitalizzazione, con un Bitcoin (BTC) che ha superato i 26.000$.

Un valore che, nonostante sia molto più basso rispetto al punto di massimo storico che il BTC aveva ottenuto nel 2021, rappresenta in ogni caso un nuovo ed importante ATH annuale. In altri termini, la linea dei 26.000 dollari è un nuovo massimo dal 1 gennaio 2023.

Calando tutto ciò in un contesto di mercato ancora molto instabile, è tuttavia molto complesso cercare di capire quali potrebbero essere le prossime mosse e gli andamenti futuri della prima crypto per market cap. Ci saranno nuovi rialzi, o si temono ribassi?

Quando un asset mostra una crescita sostenuta, gli esperti si aspettano – di contro – correzioni sul grafico, oppure periodi di assestamento. Cerchiamo di capire cosa sta succedendo, ricordandoti che puoi sempre analizzare ed investire in autonomia sul BTC tramite le migliori piattaforme.

Una delle più complete è sicuramente eToro, che ti permette immediatamente di creare un account, di caricare un deposito minimo da 50 euro e di procedere con l’investimento. Se vuoi testare la piattaforma, è inoltre presente una comoda demo illimitata.

Clicca qui per iscriverti su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Bitcoin (BTC) ha superato i 26.000$: quali sono gli eventi correlati?

Con la ripresa del segmento crypto, gli esperti hanno subito iniziato ad analizzare il mercato, alla ricerca dei possibili eventi correlati al rally. Curioso sottolineare, come l’aumento sostenuto, con Bitcoin (BTC) che ha superato i 26.000$, si sia registrato in concomitanza con una specifica dichiarazione della FED.

La stessa, assieme al Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ed alla Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC), avrebbe deciso di ripristinare tutti i portafogli dei clienti presso la fallita Silicon Valley Bank, ossia una delle banche più conosciute al mondo, costretta a chiudere i battenti.

La corsa al rialzo, ha quindi sostituito una brusca correzione precedente, che aveva spinto la criptovaluta del re dapprima sotto i 22.000 dollari e successivamente sotto ai 20.000 dollari nella giornata dell’11 marzo del 2022.

Eventi che avevano portato in molti a scommettere su nuovi ribassi dell’asset, portando gli short trader (arrivati in ritardo) ad essere i più grandi perdenti degli ultimi periodi. Subito dopo le dichiarazioni di salvataggio dei depositi, il valore delle liquidazioni sarebbe schizzato alle stelle.

Buone notizie, per chi ha invece deciso di sostenere la criptovaluta poche ore prima che la FED esponesse le proprie idee. In questo caso è stato possibile assistere ad un apprezzamento di oltre 5.000 dollari, nel giro di pochissime ore.

Secondo i principali siti informativi del settore, nel corso delle ultime 24 ore, la liquidazione avrebbe colpito 55.851 trader, con una parallela rimozione dal mercato di 216,47 milioni di dollari. In quel periodo, sarebbero effettivamente stati tolti circa 4.300.000 Bitcoin (BTC).

Bitcoin (BTC): ultime variazioni dei prezzi

Al di la di ciò, per apprezzare la corsa al rialzo della criptovaluta, è opportuno aprire una piccola parentesi anche sulle ultime variazioni dei prezzi. Impostando un grafico settimanale, è possibile evidenziare un prezzo dell’asset ancora sopra ai 22.000$ nella giornata del 7 marzo 2023.

Un prezzo rimasto prettamente stabile anche della giornata successiva, prima di essere tuttavia sostituito da una brusca correzione. Nella giornata del 10 marzo, dopo le prime avvisaglie sulle difficoltà di SBV in merito alla sua liquidità, il valore del BTC era scivolato a 19.662 dollari.

Dopo una timida ripresa, nella giornata dell’11, dal 12 marzo il trend è stato mediamente in recupero. Grazie a nuove fiducie e ad una supremazia dei tori nei confronti degli orsi, la quotazione ha continuato a salire, fino ad ottenere nuovi massimi annuali.

Al momento di questa stesura, per comprare 1 BTC sono richiesti 26.001 dollari. Un prezzo che mette in evidenza una crescita su base giornaliera, settimanale ed anche mensile. Le incognite per il futuro sono ancora molte e rendono difficile stimare possibili previsioni sul Bitcoin.

Note finali

Può essere a questo punto utile tenere a mente altre metriche fondamentali sulla criptovaluta. Partendo dal market cap, la capitalizzazione di mercato attuale del Bitcoin ammonta a 499.235.391.747 dollari, con un volume sugli scambi nelle 24h pari a 72.241.900.559$.

Quanto alla dominance, ossia alla valenza del Bitcoin su tutto il mercato crypto, si attesta attualmente al 42,789%. Come evinto nel corso dell’approfondimento, viste le continue oscillazioni, che portano il prezzo a scendere e salire, è fondamentale restare aggiornati.

Per valutare il prezzo del token, così come molte altre metriche, puoi usufruire degli strumenti e delle funzionalità messe a disposizione dalle migliori piattaforme di investimento crypto, come ad esempio lo storico e regolamentato eToro.

Si tratta di una piattaforma user friendly, molto facile da utilizzare e che ti permette subito di comprare Bitcoin reali, o di negoziare con strumenti derivati. Puoi partire con la modalità reale, oppure optare su un ottimo conto demo, con 100.000$ virtuali, a tua completa disposizione.

Se non hai competenze analitiche e non sai minimamente da dover partire, puoi optare sul famoso Copy Trading, che ti permette di:

  1. scegliere a tua discrezione altri trader;
  2. stabilire con quale capitale avviare l’investimento;
  3. ottenere le stesse posizioni a mercato, ossia aperture, chiusure e modifiche, dei trader scelti.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento