News

Bitcoin [BTC] ha permesso il +68% di Square Inc

Square è un’app di pagamenti mobile e servizi con sede in California e fondato dal CEO di Twitter Jack Dorsey, il quale si è essenzialmente avventurato nel mondo delle criptovalute grazie a Square Cash App all’inizio di quest’anno.

Con oltre 7 milioni di utenti attivi all’interno della Square Cash App, il Bitcoin è entrato in fase di testing durante il Novembre del 2017, per poi andare “live” nel gennaio del 2018.

Il 7 Novembre, Square ha pubblicato i dati economici per il terzo trimestre, dove i guadagni sono cresciuti del 68% durante l’anno. Il guadagno totale sarebbe intorno ai 431 milioni di dollari, mentre invece il profitto netto ha raggiunto gli 882 milioni di dollari. Per quanto riguarda gli 882 milioni, 43 milioni di dollari sono stati generati dal Bitcoin.

Nel rapporto citato, Square ha affermato di non includere le entrate generate da Bitcoin nel reddito netto, perché vogliono diffondere la conoscenza di Bitcoin tra i clienti. Il rapporto afferma:

“Consideriamo il nostro ruolo nelle transazioni Bitcoin per facilitare l’accesso dei clienti a Bitcoin. Poiché applichiamo solo un piccolo margine al costo di mercato del bitcoin, riteniamo che la deduzione dei costi di bitcoin rifletta meglio i vantaggi economici e le prestazioni della società dalle transazioni bitcoin”.

Trarre Vantaggio dal Bitcoin

Jack Dorsey è riuscito a trarre un grande vantaggio dal Bitcoin, grazie al fatto che non si è preoccupato del prezzo attuale del Bitcoin, ma è riuscito ad effettuare l’investimento a mente fredda. Esistono moltissime piattaforme di trading online che consentono il commercio del Bitcoin, ma solo quelle CFD (Contratti per Differenza) permettono il trading online sia al rialzo che al ribasso (senza commissioni di alcun tipo). Questo consente di investire senza doversi preoccupare troppo di dove andrà il mercato in futuro.

Questo significa dunque che è possibile investire sia al rialzo che al ribasso, guadagnando sia dai rialzi che dai ribassi dei mercati finanziari.

Con eToro ad esempio, è possibile ottenere rendimenti senza commissioni, con un conto demo oppure reale, all’interno delle migliori criptovalute (tra cui anche il Bitcoin) con una piattaforma regolamentata.

eToro è stato infatti regolamentato direttamente dalla CySEC in tutta europa e risulta registrato con la CONSOB. Clicca qua per saperne di più su eToro >>

Chi decide di investire in Bitcoin deve farlo con piattaforme serie e autorizzate come eToro. Chi si affida a piattaforme non autorizzate, come Bitcoin Profit, rischia di perdere tutto velocemente invece di guadagnare.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento