News

Bitcoin [BTC] e altre criptovalute saranno presto adottate in massa, afferma AD Abra

In una recente intervista, Bill Barhydt, il CEO di Abra, uno dei portafogli di criptovalute più prominenti nell’ambiente Crypto, ha rilasciato alcune dichiarazioni circa l’adozione all’interno del mondo delle criptovalute e il cambio di scenario all’interno dell’industria tra il 2017 e il 2018, toccando anche temi molto delicati come quello SEC-ETF.

Parlando alla CNBC, a Barhydt sono state fatte delle domande che hanno spaziato temi come l’irresponsabilità nell’avere interesse in qualcosa di così volatile come le criptovalute, e gli è stato inoltre chiesto se stesse avendo un ruolo nel cercare di sensibilizzare gli investitori su questo tema.

Comprare Bitcoin con un broker regolamentato

Ecco come acquistare la criptovaluta del Bitcoin con una piattaforma di trading regolamentata CySEC e sicura da utilizzare.
Trading Bitcoin 24Option

Trading Bitcoin 24Option

  1. Apri un conto di trading gratuito su 24Option (CLICCA QUI PER LEGGERE LA NOSTRA RECENSIONE) – la procedura è veloce e sicura.
  2. Deposita i fondi. – 24Option accetta carte di credito/debito, deposito bancario e PayPal.
  3. Compra (o vendi allo scoperto) Bitcoin grazie alla tecnologia dei CFD – l’investimento minimo richiesto è di soli 200 euro.

>>CLICCA QUA PER ANDARE SUBITO SUL SITO UFFICIALE<<

Prezzo Bitcoin in Tempo Reale

Il Fondatore ha affermato che prima di tutto gli utenti devono essere al corrente di quello che succede, e la cosa migliore è che le persone investano prima di tutto tempo per imparare come funzionano le criptovalute.

Inoltre, ha insistito sul fatto che le persone dovrebbero essere più responsabili per le recensioni finanziarie e osservare il modo in cui i governi lavorano per capire quello che succede.

Le criptovalute non sono uno scam

Barhydt ha inoltre affermato che le criptovalute non sono uno “scam” globale come alcune persone dicono, ed ha affermato che i nuovi utenti che non capiscono molto del settore dovrebbero iniziare investendo giusto un pò di dollari nella criptovaluta e non andare assolutamente “all in”. Ha inoltre aggiunto che ci sono decine di milioni di portafogli esistono nel mercato adesso e siamo di fronte ad una prossima adozione di massa.

L’intervista ha poi toccato l’argomento del cambiamento dell’ecosistema delle criptovalute tra novembre 2017 e oggi.

Gli esempi di accessori Bitcoin e criptovalute che si trovavano ogni anno, vennero stati utilizzati per dare un senso di eccitazione durante l’ondata del 2017. Il CEO di Abra ha continuato rivelando che la società è cresciuta ad un ritmo che risulta di essere ben cinque volte superiore a quello che era atteso ed ha aggiunto che l’interesse della gente per la criptovaluta non è assolutamente diminuito.

Barhydt ha inoltre aggiunto che tutta l’infrastruttura attualmente esistente nel mondo delle criptovalute favorisce la popolarità degli investitori istituzionali, con alcuni segnali di un possibile boom finanziario giusto dietro l’angolo.

Ha inoltre aggiunto che la paura e l’inibizione che è presente adesso nelle persone circa le criptovalute come il Bitcoin è presente solo perché si tratta di un asset class che risulta essere relativamente nuovo.

Durante questa interessante conversazione, l’intervistatore ha affermato che i “comuni mortali”, secondo lui, non saranno in grado di capire le gravità e l’importanza delle criptovalute, e risultano quindi essere target facilmente “manipolabili”.

Bill ha inoltre assicurato gli utenti affermando che Abra era semplicemente un’applicazione “Wallet” che non consente agli utenti di partecipare nel trading delle criptovalute, proprio come molti utenti investono in azioni senza sapere le basi dei mercati finanziari.

Secondo lui, il 2018 sarà l’anno in cui gli investitori istituzionali e dell’adozione di massa da parte dei governi non è così lontana.

Ha poi parlato di come il recente rifiuto dell’ETF di Bitcoin possa essere attribuito al fatto che le persone che lavorano all’interno della Securities and Exchanges Commission [SEC] negli Stati Uniti non si adattano allo stampo delle criptovalute o di qualsiasi cosa ad essa correlata.

Bill Barhydt ha chiuso l’intervista scommettendo sul fatto che l’accettazione “globale” della criptovaluta avverrà l’anno prossimo, contando sul trasferimento di conoscenze che avverrà entro il primo trimestre del 2019.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento