News

Bitcoin [BTC] colpisce $ 24000 in Iran dopo che il governo riconosce l’estrazione di criptovalute come industria

L’Iran ha recentemente annunciato che cominceranno a trattare le il mining di criptovalute come un’industria vera e propria. Ciò viene dopo l’aumento della pressione sul paese imposto cambiando le sanzioni economiche imposte dagli Stati Uniti.

In mezzo a questa notizia rialzista, il prezzo di Bitcoin [BTC] si è avvicinato intorno ai $ 24000 su alcune borse iraniane.

La piattaforma di scambio Exir ha riportato un prezzo di 1.020.000.000 IRR per 1 Bitcoin, portando il valore della moneta al di sopra del precedente massimo storico di $ 20000. Il prezzo corrente della criptovaluta è di circa $ 7300. Anche il prezzo di Ethereum è stato gonfiato intorno ai $ 900, rispetto al prezzo attuale di $ 280.

Il regolatore iraniano del cambio e politica monetaria, la Banca centrale dell’Iran, è pronto a redigere un quadro di politiche per l’industria di criptovaluta mineraria di nuova creazione. Secondo il segretario del Supremo Consiglio del Cyberspazio dell’Iran, Abolhassan Firouzabadi, la politica dovrebbe essere redatta nei prossimi 18 giorni.

Ha affermato in una dichiarazione a IBENA che il lancio di una criptovaluta nazionale è promettente. Ha anche affermato di aver promesso di essere utilizzato come strumento per le transazioni finanziarie con i partner commerciali e i paesi amici dell’Iran. Ciò è dovuto alle crescenti pressioni economiche attraverso le sanzioni statunitensi.

Ha anche aggiunto che l’estrazione di criptovalute è stata accettata come un’industria da molte autorità governative e collegate. L’elenco comprende il Ministero delle Comunicazioni e dell’Information Technology, la Banca Centrale, il Ministero dell’Industria, delle Miniere e del Commercio, il Ministero dell’Energia e il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento