News

Bitcoin (BTC): analisi prezzi del 23 gennaio 2023

Pubblicato: 23 Gennaio 2023 di Francesco

Proponiamo oggi un’analisi dei prezzi Bitcoin (BTC), ossia la criptovaluta più capitalizzata al mondo, considerando le opinioni ed i pareri degli analisti. Nelle ultime settimane, le esposizioni degli esperti hanno mostrato scenari contrastanti sul futuro della coin.

Quali sono le preoccupazioni e quali invece le ipotetiche speranze? Le scuole di pensiero sono quasi sempre due. Da una parte c’è chi ipotizza che il Bitcoin stia lentamente uscendo dal suo pesante down, durato per diversi mesi e che lo ha spinto su livelli più bassi rispetto al 2021.

Dall’altra troviamo invece chi ipotizza che il nuovo ciclo di rialzi, un po’ su tutto il mercato delle criptovalute, possa considerarsi solamente una trappola per tori. Gli aspetti da dover considerare, compresi i fattori di influenza, sono ovviamente numerosi ed il tutto si inserisce in un quadro ancora molto instabile.

Vediamo di approfondire da vicino in che stato sta attualmente il Bitcoin e come sta andando sul mercato. Prima di ciò, ricorda che tu stesso, in completa autonomia, puoi selezionare il Bitcoin su una delle migliori piattaforme di investimento crypto, ossia eToro.

Si tratta di una piattaforma regolamentata, che ti permette di accedere al mercato all’istante, dopo una rapida registrazione, di valutare il BTC su un pratico grafico in tempo reale e di piazzare la tua strategia di acquisto, anche testando il tutto su un pratico account demo illimitato.

Clicca qui per registrarti su eToro e selezionare il Bitcoin

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Bitcoin (BTC): le variazioni dei prezzi ed i possibili scenari

Nel corso del fine settimana i prezzi del Bitcoin hanno continuato ad aumentare, portando così avanti il rally che la criptovaluta aveva iniziato già a partire dalle prime fasi di questo 2023. Ricordiamo infatti come uno dei minimi ciclici più recenti (nel 2022), sia stato pari a 15.665$.

Dal mese di novembre, fino a questa terza settimana di gennaio 2023, il guadagno è stato pari al 45%. Una corsa significativa, che ha messo in evidenza una forza dell’asset rispetto ai periodi bui del 2022, ma che mette in allerta gli analisti sui possibili scenari futuri.

Nonostante il rally, gli appassionati temono una cosiddetta bull trap, termine che indica essenzialmente una inversione di tendenza e che costringe gli investitori ad uscire dalle proprie posizioni, subendo inevitabilmente perdite.

A parlare chiaramente sui possibili scenari è stato ad esempio l’analista e commerciante chiamato con lo pseudonimo “il Capo of Crypto”. Sul suo account Twitter ufficiale, nella giornata del 21 gennaio 2023, ha infatti affermato:

“Ho controllato i grafici per tutto questo tempo, evitando il rumore di Twitter. Il modo in cui sta accadendo il movimento verso l’alto, il modo in cui le resistenze htf vengono testate…. sembra chiaramente manipolato, nessuna vera richiesta. Ancora una volta, la più grande trappola per tori che abbia mai visto. Ma non mi intrappoleranno.”

Bitcoin (BTC): le opinioni sulla fine del ribasso

Non tutti gli analisti sarebbero tuttavia d’accordo con gli scenari pessimisti della bull trap. Ad essere molto più fiducioso sui prezzi della prima criptovaluta per market cap, è il famoso “PlanB”, conosciuto per i suoi studi sui grafici e per aver proposto diversi modelli sulla coin.

In Tweet pubblico, postato nelle prime ore di questo 23 gennaio 2023, ha infatti ribadito che:

“WOW! Prezzo Bitcoin superiore al titolare a breve termine (STH) e prezzo realizzato. E .. STH, realizzato e 2Y realizzato stanno tutti aumentando di nuovo. Ulteriore prova che l’orso è finito e il mercato rialzista è iniziato.”

Considerazioni ed aspetti che dovranno ovviamente essere valutati solo con il passare del tempo. Le condizioni instabili del mercato devono sempre essere tenute a mente ed ogni teoria ed ipotesi, anche se esposta da un esperto, resta ovviamente tale.

Fra i fattori di influenza più discussi degli ultimi tempi troviamo ad esempio l’inflazione alle stelle, una possibile recessione incombente ed uno stato disastroso dell’economia in generale. I rialzi del BTC sono stati in ogni caso un segnale di ripresa nel breve periodo.

Note finali

In conclusione, è bene focalizzare l’attenzione sulle ultime variazioni di prezzi di Bitcoin. Impostando un grafico settimanale, è possibile constatare come il prezzo della criptovaluta in data 19 gennaio 2023, fosse ancora pari a 20.703$ in alcune sezioni di mercato.

Un valore subito sostituto da rialzi interessanti nelle ore e nelle giornate successive. Il 20 gennaio 2023, dopo aver superato i 21.000 dollari per unità, il BTC si è diretto su nuovi livelli di prezzo, rompendo al rialzo anche l’ambiziosa soglia dei 22.000 dollari.

Il 21 gennaio 2022, la quotazione ha altresì raggiunto un nuovo punto di massimo annuale, attorno i 23.282 dollari, secondo i dati dei principali scambiatori mondiali. Al momento di questa stesura, in leggera flessione, un BTC può essere comprato a 22.862$.

Viste le variazioni di prezzo così repentine, mai come in questo caso è rilevante imparare in autonomia ad analizzare le proprie criptovalute di interesse. Per fare ciò hai a disposizione gli strumenti delle migliori piattaforme di investimento, come eToro.

Ti permette subito di valutare il Bitcoin su un comodo grafico in tempo reale e di piazzare la strategia. Puoi ad esempio comprare Bitcoin con un deposito minimo molto basso, da soli 50 euro, caricabili con diversi sistemi di pagamento, compreso PayPal.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento