News

Bitcoin Analisi 20 Settembre: test della Media Mobile 50 giorni

Quello di oggi è un segnale bullish estremamente interessante che ci arriva grazie all’analisi tecnica: la quotazione del Bitcoin si è mossa al rialzo della media mobile a 50 giorni.

La coppia Bitcoin/Dollaro USA ha chiuso al di sopra della media mobile a 50 giorni durante la fine della sessione di martedì, superando questa pietra miliare per la prima volta del 13 settembre.

Tuttavia, mentre questo potrebbe essere visto come un segnale di tipo bullish, quello che è successo dopo non è stato certamente molto incoraggiante. I prezzi sono scesi ad un minimo di 3836 dollari all’inizio della giornata e sono stati visti raggiungere il livello di 3990 dollari. La media mobile a 50 giorni è localizzata sul livello di 3982 dollari USA.

Con CoinMarketCap, la criptovaluta in questione si è mossa pochissimo nelle ultime 24 ore. Il Bitcoin è in rialzo del 4.5% settimanalmente e mensilmente; al momento della scrittura dell’articolo la criptovaluta si trova sul livello di 3927 in rialzo dello 0.45% giornalmente.

Questo significa che nonostante la grande volatilità del mercato, gli investitori all’interno del mercato stanno preferendo di aspettare la decisione del tasso d’interesse FOMC durante la sessione di domani. La Fed molto probabilmente aspetterà e manterrà i tassi d’interesse invariati e annuncerà l’inizio della riduzione del bilancio.

Bitcoin Analisi 20 Settembre test della Media Mobile 50 giorni

Bitcoin Analisi 20 Settembre test della Media Mobile 50 giorni

Il crossover bullish avviene quando la media mobile a breve termine (ad esempio quella a 5 giorni) crossa oppure taglia la media mobile a lungo termine (media mobile a 10 giorni) dal basso.

Il crossover tra una media mobile a 5 giorni ed una media mobile a 10 giorni, se confermata durante una sessione, potrebbe aiutare il Bitcoin a rompere la resistenza chiave a 4200 dollari USA.

Un movimento sopra questo livello di 4200 potrebbe aumentare le possibilità a questo mercato di continuare possibilmente verso i record storici verso i 5000.

Da un punto di vista bearish, una rottura al di sotto del 3500 dollari potrebbe portare ad un movimento ribassista.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento