News

Bitcoin a gennaio 2023: il miglior mese da ottobre 2021

Il Bitcoin a gennaio del 2023 ha mostrato una delle corse al rialzo più significative degli ultimi tempi, raggiungendo anche di recente un nuovo ATH su base annua. L’anno è tuttavia appena iniziato e le variazioni sulla sua quotazione continueranno a mostrare ampia volatilità.

Sta di fatto che, checché se ne dica dei pesanti scivoloni nelle ultime settimane del 2022, il 2023 è iniziato idealmente alla grande. La soglia dei 20.000 dollari era stata ampiamente abbandonata e sostituita da livelli molto più bassi durante il cosiddetto inverno delle criptovalute.

Adesso che tutto è cambiato, con gennaio al termine, il primo mese del nuovo anno è stato definito dagli esperti il migliore dall’ottobre del 2021. Vediamo di capire da vicino le motivazioni, focalizzando l’attenzione anche sulle ultime variazioni dei prezzi.

Tutto ciò su una moneta digitale che puoi sempre individuare all’interno di piattaforme professionali e regolamentate, come ad esempio eToro. Si tratta di un broker con milioni di utenti registrati ed altamente specializzato anche nel settore crypto

Con una rapida registrazione puoi accedere al database con più di 70 criptovalute, valutare quelle di tuo interesse e piazzare la strategia. Disponibile un account demo illimitato, oppure la modalità reale con un piccolo deposito iniziale, a partire da 50€.

Clicca qui per iscriverti su eToro ed accedere al Bitcoin

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Bitcoin a gennaio 2023: il recupero del BTC a 31 giorni

Dati alla mano, Bitcoin a gennaio del 2023 ha mostrato uno dei recuperi più alti di sempre, almeno dopo il presente crollo del settore crittografico nel 2022. È quindi possibile tirare le somme di un mese unico nel suo genere, con molti asset ancora in aumento in data 31 gennaio.

Da dove partire? Sicuramente dal valore della progressione della quotazione. Secondo i dati dei principali exchange online e siti informativi del settore, da inizio gennaio il Bitcoin ha guadagnato circa il 38% su base totalitaria.

Uno dei suoi punti più bassi è infatti registrato attorno 16.864 dollari, che sono effettivamente ben distanti rispetto ai quasi 24.000 dollari ottenuti nella giornata del 29 gennaio del 2023. L’ultimo rialzo interessante è infatti visibile sul grafico prima di ottobre 2021, con una progressione del circa 41%.

Gli esperti hanno inoltre sottolineato come le transazioni on-chain di Bitcoin siano aumentate di oltre 50.000 BTC al giorno nell’ultima settimana. Anche i flussi di scambio si sarebbero normalizzati rispetto al delicato periodo della debacle e del crollo di FTX.

Un dato curioso da poter evidenziare, è ad esempio il saldo totale di Bitcoin archiviati sulle piattaforme di trading, pari a circa 2,25 milioni di BTC. Quali sono in tutto ciò le possibile prospettive di prezzo dell’asset?

Domanda lecita, ma al contempo molto complessa da analizzare anche per un esperto in materia. Sta di fatto che, nella giornata odierna, il Bitcoin ha mostrato una correzione pari al circa 3%. Un crollo che ha fatto scivolare il BTC attorno ai 22.887$ al momento di questa stesura.

Considerazioni finali

Giunti alle battute finali del nostro mini approfondimento, ricordiamo per completezza ulteriori dati aggiornati sul Bitcoin. Al momento attuale, il market cap, ossia la capitalizzazione di mercato totalitaria dell’asset, ammonta a 445.343.403.531 dollari.

Il volume sugli scambi, nell’arco delle 24 ore, è invece pari a 33.809.300.551 dollari, con una dominance rispetto a tutto il mercato crittografico che ha di recente raggiunto il 40,936%. Con variazioni così dinamiche, è importante restare continuamente aggiornati sulla quotazione.

Per fare ciò puoi utilizzare diverse soluzioni, come ad esempio fare affidamento su tutti gli strumenti messi a disposizione dalle migliori piattaforme di investimento online, del calibro di eToro (broker con licenza, in lingua italiana e con milioni di iscritti).

Propone una piattaforma rapida, facile da utilizzare ed adatta a tutte le tipologie di trader. Con la stessa puoi selezionare il Bitcoin e valutarlo su un ottimo grafico, ricco di strumenti tecnici ed indicatori per svolgere analisi.

Puoi quindi decidere di comprare Bitcoin in modo diretto, conservando gli asset acquistati all’interno di un solido wallet, oppure negoziare sulla criptovaluta tramite CFD, potendo così agire anche al ribasso, con la vendita allo scoperto.

Clicca qui per ottenere un conto su eToro

*L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento