News

Bitcoin sotto i 4000: l’incertezza aumenta

Il Bitcoin è sceso questa mattina del 13 settembre 2017 al di sotto del livello dei 4000 dollari USA, a causa di una serie di fattori che a breve elencheremo.

Dopo aver iniziato un modesto recupero in seguito ai rumors circa gli enti di regolamentazione, il prezzo del bitcoin è di nuovo al di sotto di 4.000 dollari.

Il prezzo medio del bitcoin per gli scambi globali è sceso al di sotto dei 4.000 dollari, attorno alle 3:15 UTC, toccando i minimi dello scorso 10 settembre. Il movimento ha seguito un periodo in cui il prezzo del bitcoin ha ripetutamente testato i 4.000 dollari, ma è comunque riuscito a rimanere al di sopra del livello minimo.

Tutto sommato, la mossa arriva durante un periodo incerto per il mercato delle criptovalute, che ha visto un periodo di lateralità dopo il primo semestre del 2017.

Con il recente declino, il prezzo del bitcoin è aumentato dell’1,7 per cento rispetto al mese scorso, e si è apprezzato quasi del 300% quest’anno. Allo stesso modo, i mercati di criptovalute più vasti hanno avuto un’attività simile, con una crescita del 3,4% soltanto durante gli ultimi 30 giorni, ma in calo di oltre il 17% rispetto al massimo del periodo.

Per quanto invece concerne il sentiment attuale, ci sono continue voci che affermano che la Cina potrebbe bandire gli scambi di ordini nazionali per le criptovalute, mossa che senza ombra di dubbio ha spaventato gli investitori alle prime armi (fornendo opportunità di profitti per gli investitori a lungo termine).

Tuttavia al momento, gli scambi in Cina continuano a funzionare normalmente a tempo di stampa, indicando che non sono ancora stati notificati eventuali cambiamenti operativi.

Puntare su un ribasso sul Bitcoin

Non tutti sanno che attraverso le piattaforme di trading CFD come eToro (clicca qua per provare subito la demo gratis) è possibile vendere al ribasso il Bitcoin e le altre criptovalute, guadagnando quindi dalla discesa dei prezzi. Potrebbe trattarsi dunque di una ottima opportunità per sfruttare le problematiche fondamentali circa la regolamentazione delle criptovalute sul breve termine (crediamo tuttavia che il Bitcoin sia puntato verso l’alto sul medio/lungo termine). eToro è una piattaforma di trading completamente regolamentata in europa dalla CySEC, ed è in grado di garantire i più alti livelli di sicurezza anche per chi desidera investire solo 100 euro.

Sull'autore

Andrea Lagni

Giornalista pubblicista dal 2016. Laureato in Informatica. Appassionato di Criptovalute dal 2015.

Lascia un Commento