News

Analisi su AAVE: Si Punta ai 600 Dollari? [Aggiornata al 16 Settembre]

Torniamo a parlare di analisi su AAVE, un ecosistema che abbiamo sempre considerato all’interno delle nostre guide, per via delle sue tante funzionalità ed innovazioni portate all’interno del settore. Un progetto strettamente associato ad una vera e propria criptovaluta, com proprio valore e proprio andamento.

Contrariamente dal passato, dove il comparto delle criptovalute poteva contare sulla presenza di pochissimi assets crypto, ad oggi tutto è cambiato. Nuovi ecosistemi, dal calibro di AAVE, hanno lentamente avuto la capacità di farsi conoscere all’interno del settore, apportando non soltanto novità nel campo blockchain, bensì proponendo concretezza e praticità in molti business.

Nel corso del nostro approfondimento ci concentreremo nello specifico proprio su AAVE, sui suoi ultimi traguardi mostrati all’interno del grafico di riferimento e sulle nuove (qualora ce ne fossero) funzionalità ed aggiornamenti proposti negli ultimi mesi.

Prima di continuare, ricordiamo come lo stesso AAVE, inteso in questo caso come criptovaluta in tutto e per tutto, risulti presente su broker regolamentati ed autorizzati, come ad esempio eToro. Lo stesso permette di negoziare su decine di criptovalute storiche, potendo optare anche per la modalità con CFD, ossia con strumenti derivati.

Analisi su AAVE: Cosa c’è di nuovo e quali sono i valori

Prima di entrare nel dettaglio della questione, continuando con l’analisi su AAVE, è bene rinfrescare ai lettori cosa rappresenti l’ecosistema ed in quale nicchia di mercato risulti inserita. Nello specifico, AAVE può considerarsi un ecosistema complesso, fortemente incentrato nel settore della finanza decentralizzata.

Nel corso degli ultimi anni ha avuto la capacità di ottenere nuove considerazioni all’interno del mercato, il tutto in associazione anche alla community, che in progetti similari rappresenta sempre un elemento fondamentale per il mantenimento ed un eventuale progresso.

Ma cosa c’è di nuovo in AAVE? In realtà poco e nulla, poiché l’ecosistema sta semplicemente continuando a mettere a disposizione le sue tecnologie e potenzialità, cercando al contempo di competere con numerosi altri ecosistemi similari. Molti di questi, nel corso delle ultime settimane, avevano effettivamente mostrato problematiche sul network e sul loro funzionamento (si ricordi ad esempio il problema generatosi su Solana).

Notizia, questa, che nonostante nessuna nuova news colossale associata al funzionamento di AAVE, ha ugualmente permesso alla criptovaluta di poter essere messa sotto i riflettori all’interno del mercato. Prendendo come riferimento il grafico in tempo reale di AAVE, risulta effettivamente possibile constatare l’ottenimento di quote attorno ai 400 dollari nelle ultime ore.

Le stesse, pur non rappresentando nuovi massimi storici, possono ugualmente essere considerati target annuali tenuti a mente da esperti e professionisti del settore. Nel corso dei prossimi mesi, continueremo a tenere sotto controllo AAVE ed il suo andamento. Lo stesso, per cercare di ottenere nuovi punti di massimo storici, dovrebbe abbondantemente superare l’ambiziosa soglia dei 600 dollari.

Tutto ciò in un ecosistema che, per livello di capitalizzazione complessivo, ossia Market Cap, risulta ad oggi nella Top 40 all’interno del paniere complessivo degli strumenti crittografici mondiali.

Conclusioni

Come ricordato in precedenza, la criptovaluta AAVE, può essere individuata all’interno di broker ed operatori professionali, come ad esempio eToro.

Lo stesso può considerarsi un intermediario regolamentato nel nostro territorio, ossia in possesso di tutte le licenze ed autorizzazioni richieste dalle normative vigenti. La piattaforma messa a disposizione risulta semplice da gestire ed user friendly. Oltre a permettere di agire direttamente sul sottostante, il broker garantisce anche la presenza dei CFD, ossia contratti per differenza (strumenti derivati).

Operare con un broker di CFD comporta numerose differenze rispetto ad un exchange, ossia scambiatore puro (centralizzato o non centralizzato). Nello specifico, le principali caratteristiche sono:

  • Poter aprire due tipologie di posizioni, una al rialzo, ossia di acquisto (in ipotesi di aumento del valore) ed una al ribasso, ossia di vendita (in ipotesi di diminuzione del valore);
  • Negoziare senza la necessità di dotarsi di portafogli di archiviazione, ossia di Wallet di custodia. Tutto ciò per via della natura stessa dei CFD, basati su repliche degli andamenti del sottostante;
  • Nessuna commissione fissa: i migliori broker online non applicano costi fissi, ricordando solamente bassissimi spread in modo chiaro e trasparente.

Il broker eToro mette a disposizione numerose criptovalute, sia storiche che di nuova emissione. In aggiunta, garantisce a tutti gli utenti numerose funzionalità e servizi aggiuntivi, come ad esempio:

  • Copy Trading: sistema di trading automatico per copiare reali Top Traders, associandoli in modo attivo al proprio profilo;
  • Conto di prova, ossia un simulatore di Borsa, basato su capitali non reali, aggiunti dal broker in automatico;
  • Applicazione per dispositivi mobili;
  • Grafici in tempo reale.

Clicca qui ottenere un conto gratuito su eToro

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento