News

Analisi Bitcoin e Binance Coin [Aggiornata al 20 Luglio 2021]

All’interno dell’ormai saturo paniere delle criptovalute, analisi su Bitcoin e Binance Coin (BNB) rappresentano studi considerati da milioni di utenti e di appassionati del settore. Da una parte la criptovaluta più capitalizzata al mondo e dall’altra la criptovaluta associata ad uno degli exchange più conosciuti del pianeta.

Il primo asset viene ad oggi considerato uno strumento di prima generazione, legato prettamente alla sua valenza da rete di scambio e come valuta vera e propria, con andamento e quotazione. Il secondo, funge invece da asset rilevante all’interno dell’ecosistema Binance.

I BNB vengono infatti utilizzati per diversi scopi, permettendo anche di ottenere specifici sconti all’interno degli scambi effettuati sullo scambiatore. Nonostante ciò, una delle questioni da poter tenere a mente in riferimento ad analisi sulla criptovaluta, attiene le numerose notizie e vicissitudini associate proprio all’exchange madre.

Nel corso dei paragrafi successivi visioneremo gli andamenti ottenuti dai due assets nel corso delle ultime ore, accostando le principali notizie esposte all’interno del mercato. Prima di continuare, ricordiamo come sia BTC che BNB risultino presenti all’interno di broker professionali e regolamentati, come ad esempio eToro.

Lo stesso permette di negoziare sulle principali criptovalute mondiali, tramite l’uso di strumenti derivati, senza possedere alcuna criptovaluta in modo fisico. Il tutto tramite una piattaforma interattiva e con numerose funzionalità.

Analisi Bitcoin e Binance Coin (BNB): Come procedono le due criptovalute?

Le analisi Bitcoin e Binance Coin (BNB) sono associate a due delle criptovalute più discusse all’interno del mercato. Iniziamo dalla prima:

  • Bitcoin (BTC)

Il valore del Bitcoin nel corso dell’ultimo mese, aveva mostrato un andamento alquanto singolare, oscillando fra i 30.000 ed i 36.000 dollari. Nonostante i timori di molti utenti rialzisti, la soglia dei 30.000 non era ancora mai stata rotta al ribasso.

Rottura invece avvenuta nel corso delle ultime ore, con un Bitcoin scambiato anche al di sotto i 29.600 dollari per unità.

In ogni caso, la linea dei 30.000 dollari, come esposto in nostri approfondimenti pregressi, ha rappresentato una soglia molto discussa ed analizzata da esperti ed analisti, sulla base di diversi modelli matematici – statistici e legata anche ad aspetti psicologici.

Se da una parte il crollo può essere associato ad una piccola percentuale su base mensile, ricordando la precedente rottura al ribasso dei 30.000 al 22 di giugno, è allargando l’orizzonte temporale a 6 mesi che lo scostamento sul gap mostra più che un dimezzamento, dagli oltre 64.000 dollari ai ribassi attuali sotto i 30.000.

  • Binance Coin (BNB)

Anche Binance Coin ha rappresentato una criptovaluta molto discussa nelle ultime ore, soprattutto in riferimento alle notizie abbattutesi sull’exchange Binance. È ad esempio possibile ricordare le dimissioni del direttore di Binance Brazil, fino ad arrivare all’esposizione dell’ente CONSOB sullo stesso scambiatore.

Periodi alquanto singolari per lo scambiatore, che risulta ovviamente associato al suo token di riferimento Binance Coin. Da ricordare inoltre il recente processo di The Burn per un valore pari a circa 309 milioni di dollari.

Nonostante il superamento dei 300 dollari nel mese di luglio, il valore di BNB ha nelle ultime ore mostrato una rottura al ribasso della soglia dei 265 dollari.

Conclusioni

Come ricordato nel corso dell’introduzione, sia Bitcoin che Binance Coin rappresentano due assets crypto in tutto e per tutto, con proprio valore e proprio andamento. Risultano presenti all’interno di broker professionali, come ad esempio eToro.

Il broker vanta anni di esperienza all’interno del settore, mettendo a disposizione una piattaforma basilare e facile da utilizzare. Per ogni criptovaluta permette di visionare comodi grafici in tempo reale, dando la possibilità di attuare strategie al rialzo o al ribasso sulla base dei propri studi.

I contratti per differenza, per la loro stessa natura, non si basano sul possesso fisico dell’asset, ma solamente su repliche dell’andamento. Ne deriva come l’utente non necessiti di alcun portafoglio di archiviazione. In aggiunta a ciò, eToro permette anche di usufruire del comodo Copy Trading, meccanismo che dà la possibilità di copiare reali professionisti, senza costi aggiuntivi e con pochi click.

Un secondo broker professionale, anche in questo caso specializzato in CFD, è OBRinvest. Rappresenta un operatore regolamentato e con molti servizi di supporto per i propri utenti. Fra questi ricordiamo:

  • Corso sul trading
  • Applicazione per dispositivi mobili
  • Grafici in tempo reale
  • Assistenza professionale

Entrambi i broker permettono di iniziare con un comodo conto demo, ossia un simulatore a tutti gli effetti, da poter utilizzare a propria discrezione e senza nessun costo.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento