Guide

Amp Coin Cos’è e Come Funziona [Guida completa 2021]

Un nuovo progetto alquanto singolare, con un proprio grado di indipendenza, ma soprattutto incentrato su molti settori, è da poco approdato nel mondo crittografico. Stiamo parlando di Amp Coin, ossia un ecosistema di nuova generazione, che punta ad accaparrarsi un posto in prima fila all’interno del settore della finanza moderna.

Entrando sin da subito nel dettaglio, è bene tenere a mente come Amp Coin rappresenti essenzialmente l’ecosistema alla base del progetto. Quanto al suo token di riferimento, prende invece l’omonimo nome “AMP”. Il business principale è quello di permettere la strutturazione di collaterali come garanzia all’interno di numerosi processi di scambio.

👍 Amp Coin Segui la nostra guida
👌 Affidabilità ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
💰 Negozia anche al ribasso Scopri la vendita allo scoperto
💻 Settore di interesse Finanza decentralizzata associata a collaterali
🥇Migliori piattaforme criptovalute eToro ed XTB
😢 Esistono truffe: Si, molte. Segui solo siti affidabili.

Prima di continuare con il nostro approfondimento, ricordiamo come ad oggi le principali criptovalute mondiali possano essere negoziate attraverso broker regolamentati e professionali. Oltre agli operatori inseriti all’interno della tabella, ecco altre piattaforme di trading per criptovalute:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Amp Coin: Cos’è

    Per comprendere nel dettaglio il funzionamento ed il meccanismo alla base di Amp Coin, è importante soffermarsi brevemente sull’ecosistema Amp. Si tratta di un progetto relativamente nuovo, che ha avuto la capacità di ritagliarsi una propria fetta di mercato all’interno del settore.

    Entrando all’interno della pagina ufficiale, è possibile constatare come Amp metta a disposizione numerose funzionalità, molte delle quali strettamente legate al mondo della finanza decentralizzata (DeFi). Il settore delle criptovalute e delle blockchain, ha nel corso degli ultimi anni cercato di apportare concretezza e valore aggiunto.

    Tutto ciò per cercare di migliorare numerosi aspetti anche in merito al mondo dei pagamenti, soprattutto digitalizzati. Fra gli stessi aspetti, alcuni dei concetti ad oggi ricercati da utenti ed operatori sono:

    • Costi bassi sulle commissioni legate alle transazioni;
    • Meccanismi rapidi ed efficienti, che permettano di controllare i pagamenti;
    • Elevate velocità nel processare le transazioni;
    • Ampio livello di sicurezza, cercando allo stesso tempo di lenire il più possibile il fastidioso problema delle frodi.

    In tutto ciò può inserirsi Amp, strettamente legato ad Amp Coin, che permette la strutturazione di veri e propri collaterali, da poter utilizzare come garanzia all’interno dei propri processi. In questo modo, entrambi gli utenti interessati allo scambio hanno la possibilità di ottenere un maggior livello di sicurezza (legato alla garanzia) su ogni tipologia di trasferimento di valore.

    Lo stesso ecosistema Amp è associato a molte reti importanti, una fra tutte proprio Flexa. Lo stesso Network ha così la possibilità di efficientare i propri processi di scambio, rendendoli celeri, ma soprattutto potenzialmente sicuri. In altri termini tutti aspetti ad oggi ricercati, pronti a garantire sistemi efficaci in modo innovativo e digitalizzato.

    Chi ha fondato Amp?

    Il progetto è stato ampiamente strutturato e portati avanti da uno dei network di pagamento più conosciuti al mondo, ossia Flexa, in associazione ad una nota società operante nel settore blockchain, ossia Ethereum ConsenSys. Lo strumento chiave del progetto, ossia il token AMP, ha fatto il suo debutto ufficiale nel corso del settembre 2020.

    Se sei un esperto di criptovalute, o semplicemente un appassionato del mondo crypto, ricorderai sicuramente il nome Flexacoin. Lo stesso è stato semplicemente sostituito dal nuovo token, in modo da cercare di proporre un suo utilizzo anche ad altri ecosistemi, al di fuori della rete Flexa.

    Amp Coin: Come funziona

    Uno dei principali strumenti alla base di Amp è proprio Amp Coin, ossia il token di riferimento dell’ecosistema. Si tratta di uno strumento basato su tecnologia Ethereum, che può quindi far riferimento alla tipologia ERC – 20.

    Tutti gli utenti intenzionati ad utilizzare le potenzialità della piattaforma, hanno quindi la possibilità di utilizzare token AMP per la strutturazione di garanzie associate a scambi finanziari, prestiti ed addirittura vendite. Il tutto legato a meccanismi di ultima generazione, controllati e verificati dalla presenza di specifici contratti intelligenti (smart contracts).

    Gli stessi smart contract hanno la facoltà di bloccare, indirizzare, o ovviamente rilasciare i processi, in modo da gestire il tutto senza alcun tipo di intoppo (nei limiti del possibile).

    Nonostante il meccanismo interno alla base di tutto possa sembrare complesso, in realtà si basa su assunti abbastanza semplici. Come spiegato all’interno della stessa pagina ufficiale, dopo aver “puntato” una partizione, Amp permetterebbe di garantire il trasferimento di proprio interesse. Tutto ciò andando letteralmente a decentralizzare il rischio, attraverso l’utilizzo di “piscine collaterali”, ossia “Collateral Pools”.

    All’interno del funzionamento di Amp, è altresì possibile ricordare la presenza dei fondamentali incentivi, a loro volta associati agli smart contract, rendendo l’erogazione dei premi all’interno della rete maggiormente semplificata, qualora il processo di trasferimento risultasse concluso correttamente.

    Come comprare Amp Coin

    Ma come comprare Amp Coin? Lo stesso, preso singolarmente, ossia dissociato dal suo ecosistema di riferimento, dispone di un proprio valore. Per questo motivo, risulta scambiabile all’interno di intermediari professionali, che ne permettono la conversione o la negoziazione.

    Nel primo caso si fa riferimento agli exchange, ossia operatori che permettono di acquisire il possesso fisico delle valute digitali di proprio interesse. In tutto ciò, risulta tuttavia possibile tenere a mente due aspetti. Da una parte la presenza delle commissioni fisse sugli scambi e dall’altra la necessità di doversi dotare di un wallet.

    Discorso completamente differente, riguarda invece i broker di CFD, i quali danno la possibilità di negoziare su AMP Coin senza possedere alcuna moneta digitale. I contratti per differenza, grazie alla loro stessa caratteristica, permettono quindi di agire non soltanto al rialzo, bensì anche al ribasso, tramite la cosiddetta vendita allo scoperto.

    In aggiunta a ciò, la politica di remunerazione dei suddetti broker non prevede la richiesta di commissioni fisse per ogni eseguito, bensì solamente bassissimi spread sugli scambi. A seguire una tabella riassuntiva che va a rapportare le due metodologie appena esposte:

      Exchange Criptovalute
    Broker CFD
    Pro
    • L’utente può detenere assets fisicamente
    • Autorizzati e regolamentati
    • Possibilità di agire anche al ribasso (vendita allo scoperto)
    • Non sono presenti commissioni fisse sugli scambi
    • Nessun Wallet richiesto
    Contro
    • Presenza di Fees sulle conversioni
    • Possibilità di operare solo al rialzo e non al ribasso
    • Necessario disporre di un Wallet digitale
    • L’utente non può possedere fisicamente criptoasset

    eToro

    All’interno del settore delle negoziazioni online su criptovalute, uno dei maggiori leader, in possesso di una delle quote di mercato più grandi, è eToro (qui per la pagina ufficiale). Rappresenta ormai da anni un punto di riferimento per milioni di utenti (all’interno della piattaforma ne conta oltre 12 milioni).

    Individuare il proprio strumento crittografico di interesse all’interno del broker risulta molto semplice ed intuitivo. Al suo interno, è infatti presente una pratica sezione di ricerca, che permette di scorrere fra le varie criptovalute presenti nel database. Una volta selezionata, si ha la possibilità di visionare il grafico in tempo reale, o di avviare proprie analisi attraverso i numerosi indicatori.

    Scopri qui eToro

    Oltre a rappresentare un intermediario professionale, nel corso degli anni, ha implementato una serie di funzionalità di supporto e di integrazione. Una delle più note prende il nome di Copy Trading. A cosa serve? Può essere utilizzata senza nessun costo aggiuntivo per copiare le strategie di reali utenti, a loro volta presenti all’interno del programma Popular Investor.

    Copy Trading eToro

    Si ha sempre la possibilità di iniziare tramite un conto demo a costo zero, che può essere gestito anche tramite smartphone e che non ha alcun vincolo di tempo o obbligo di deposito per poterlo utilizzare.

    Scopri qui eToro e la sua Demo

    Capital.com

    Anche Capital.com (qui per la pagina ufficiale), può ad oggi considerarsi un broker professionale, con all’attivo migliaia di utenti iscritti. Vanta uno dei database più forniti di strumenti crittografici, permettendo ai traders di poter maggiormente diversificare le proprie scelte ed il proprio portafoglio.

    Il broker dispone di licenze e regolamentazioni per poter risultare operativo all’interno del territorio europeo. All’interno della sua pagina ufficiale sono presenti tutte le sezioni informative sulla società, esposte in modo chiaro e trasparente. Anche in questo caso, individuare il proprio asset di interesse è molto semplice.

    La comoda barra di ricerca presente all’interno della pagina Capital.com ufficiale, permette di selezionare direttamente la criptovaluta da voler analizzare. Successivamente, all’interno della pagina specifica, il trader ha a disposizione un comodo grafico in tempo reale e tutte le sezioni per poter attuare la propria strategia.

    Trattandosi di un broker specializzato in CFD, risulta possibile attuare sia aperture al rialzo che al ribasso. A seguire altre caratteristiche da poter ricordare:

    • Assistenza professionale a tutte le ore;
    • Sezioni formative, sia per traders professionisti che per utenti alle prime armi;
    • Conto di prova a costo zero;
    • Applicazione per dispositivi mobili.

    Scopri qui Capital.com

    Amp Coin Quotazione ed andamento

    Come intuito nel corso della nostra guida, il token AMP Coin, oltre a rappresentare uno strumento fondamentale per l’ecosistema Amp, rappresenta anche un vero e proprio strumento crypto. In altri termini, dispone di una propria quotazione e di un proprio andamento, il quale può essere visionato all’interno delle principali piattaforme di scambio online.

    Nonostante risulti uno strumento relativamente nuovo, ha ugualmente mostrato una serie di traguardi all’interno del suo grafico storico. Sulla base dei valori ricordati dal sito autorevole CoinMarketCap, è possibile visionare alcuni valori ottenuti da Amp Coin nel corso del tempo.

    • Partendo dal mese di settembre 2020, è possibile visionare un valore di Amp Coin pari a circa 0,01084 dollari nella giornata del 16. Successive correzioni avevano portato la criptovaluta a mostrare valori più bassi, arrivando al 31 dicembre dello stesso anno ad ottenere 0,007017 dollari per unità.
    • L’arrivo del 2021 aveva portato una ventata di positività, protagonista del raggiungimento di nuovi punti di massimo. In modo particolare, nella giornata del 13 febbraio del 2021, la quotazione Amp Coin segnava valori pari a circa 0,03746 dollari.
    • Una successiva correzione, aveva tuttavia solamente anticipato la rottura dapprima dei 0,075 dollari, fino ad arrivare a nuovi punti di massimo storici nel primo semestre del 2021, con quote a 0,1179 dollari nella giornata del 17 giugno, per poi mostrare variazioni successive.
    Grafico Amp Coin

    Grafico Amp Coin su CoinMarketCap

    Amp Coin Opinioni

    Effettuando alcune ricerche online, è possibile visionare numerose opinioni sul progetto Amp e sul suo rispettivo token di riferimento AMP Coin. Nonostante ciò, è bene considerare come lo stesso debba considerarsi ancora un ecosistema relativamente nuovo, con ancora tanto da poter proporre ai propri utenti interessati.

    Dal suo canto, nel corso degli ultimi mesi, ha avuto la capacità di accrescere la sua rete, mostrando una serie di rapporti rilevanti con società degne di nota. Fra le stesse, è possibile ricordare numerosi processi di listing, che hanno visto colossali exchange mondiali implementare l’asset all’interno dei propri listini.

    Uno dei primi a credere nel progetto è stato proprio Coinbase, exchange legato ad oggi ad una società quotata in Borsa. In secondo luogo, risulta possibile tenere a mente l’importante ruolo di Flexa, che sta lentamente cercando di imporsi come una delle reti più importanti all’interno del mondo dei pagamenti, apportando ormai da anni innovazione e novità.

    Tutto ciò, ad oggi, grazie anche alla presenza dello stesso ecosistema Amp e del suo strumento cardine AMP Coin.

    Amp Coin

    Conclusioni su Amp Coin

    La guida odierna, incentrata su Amp Coin, ci ha dato la possibilità di conoscere nel dettaglio uno dei progetti più innovativi del momento nel settore crypto. Alla base tutto abbiamo individuato un ecosistema di nuova generazione, intenzionato a proporre sistemi di garanzie, basati sulla strutturazione di collaterali.

    Tutto ciò per cercare di diminuire drasticamente la presenza del rischio, all’interno dei processi di scambio e di pagamento, a loro volta legati a numerosi settori e comparti operativi. Fra i principali aspetti, la presenza di un token di riferimento con proprio valore e proprio andamento, che è riuscito ad ottenere nuovi punti di massimo storico nel corso del primo semestre del 2021.

    Lo stesso risulta ad oggi presente all’interno di molti scambiatori, sia centralizzati che decentralizzati. All’interno della nostra guida, per completezza, abbiamo infine ricordato come al di là dei sistemi basati sull’acquisto fisico di criptovalute, esistano metodi innovativi, basati sulla presenza dei contratti per differenza.

    Gli stessi, messi a disposizione da broker quali eToro e Capital.com, permettono di negoziare sulle maggiori criptovalute mondiali (BTC, EHT, XRP, DOGE e tante altre), in modo autonomo, tramite una piattaforma basilare e con la possibilità di usufruire anche di un pratico conto demo a costo zero.

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capital
    Deposito Minimo: 20€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma Metatrader MT4
  • Decine di criptovalute
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche: Uma, Venus

    Domande Frequenti

    Cos’è Amp Coin?

    Amp Coin rappresenta il token di riferimento dell’ecosistema Amp. Quest’ultimo mira a mettere a disposizione del mercato sistemi innovativi per aumentare la sicurezza e diminuire rischi sulle transazioni, il tutto grazie alla presenza di collaterali come garanzia.

    E’ possibile comprare Amp Coin?

    Il token AMP rappresenta un vero e proprio strumento crittografico, dotato di un proprio valore, di una propria quotazione e di un proprio andamento. Risulta quindi presente all’interno dei maggiori siti informativi e piattaforme di scambio online.

    Come comprare Amp Coin?

    All’interno della nostra guida abbiamo ricordato come ad oggi, al di là dell’acquisto fisico tramite exchange, le principali criptovalute mondiali possano essere negoziate tramite innovativi strumenti derivati, chiamati CFD.

    Quali sono i migliori broker per negoziare su criptovalute?

    All’interno del nostro articolo abbiamo ricordato come la scelta del giusto broker di criptovalute sia fondamentale. Le piattaforme più professionali sono quelle regolamentate e che mettono a disposizione dei propri utenti numerosi servizi integrativi e di supporto, come ad esempio l’account di prova gratuito.

    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento