News

Allontanamento Bitcoin dai 12.000 Dollari: Ribasso in Poche Ore

L’allontanamento Bitcoin dai 12.000 dollari, avvenuto nella giornata del 2 settembre 2020, ha destato notevoli perplessità e paure all’interno del mercato crittografico. Vedendo i mesi ormai passati, così ricchi di aumenti, mostrati più volte all’interno del grafico BTC con il superamento della soglia dei 12.000$, in pochi si sarebbero immaginati questo crollo netto.

Contrariamente da quanto si pensi, infatti, la volatilità dei Bitcoin, così come quella di tutti gli altri strumenti finanziari, segue un particolare ed imprevedibile andamento. Oltre ciò, ipotetici eventi improvvisi, non ipotizzabili da professionisti ed esperti del settore, possono alterare i valori della criptovaluta nel giro di pochissime ore. E’ il caso successo nel corso delle ore precedenti o si tratta di considerazioni differenti?

All’interno di questo approfondimento capiremo a pieno i valori raggiunti dal Bitcoin in questo specifico lasso temporale, ricordando alcuni eventi attinenti il mercato crittografico delle ultime ore. Oltre ciò, in riferimento ai rialzi ed ai ribassi sul Bitcoin, presenteremo un innovativo strumento chiamato CFD.

I CFD, a differenza di altri altri sistemi di negoziazione, oltre a poter essere utilizzati in fasi positive, possono essere associati anche ad eventuali ribassi. Fra le migliori piattaforme di CFD al mondo, eToro rappresenta un servizio autorizzato, ricco di funzioni e basato su un sistema fluido sotto tutti i punti di vista. A seguire, una tabella con altri broker interessanti:

Allontanamento Bitcoin dai 12.000 dollari: Ecco i Valori

Ciò che è avvenuto nel corso delle ore precedenti è un vero e proprio allontanamento Bitcoin dai 12.000 dollari. Entrando nello specifico, il valore de re delle criptovalute, ha subito una flessione, seppur con i consueti alti e bassi, da circa 1700 dollari a circa 1100. Si tratta di un calo improvviso ed inatteso per moltissimi operatori del mercato.

Ciò che gli esperti si chiedono, arrivati a questo punto, è se il Bitcoin avrà la forza non solo di ritornare vicino la soglia dei 12.000, ma addirittura di superarla. Ma le cattive notizie, sempre nel corso della giornata del 2 settembre, sarebbero da associare anche a moltissime altre altcoin. Come visibile all’interno di molti siti informativi, come ad esempio CoinMarketCap, le altre criptovalute e token (non tutte) hanno mostrato una flessione variabile dal 2 al 6%.

Il ribasso del Bitcoin, avvenuto all’improvviso, ha rappresentato solamente uno dei tanti eventi della settimana da poter collegare al settore delle criptovalute. Uno fra tutti, riguarda la notizia, esposta dal quotidiano della Corea del Sud, in merito al difficile periodo dell’Exchange Bithumb. Le accuse mosse nei confronti della piattaforma sulla questione dei token BXA avrebbero pesantemente generato tensioni all’interno dei mercati crittografici.

Un’altra metrica, fortemente considerata nelle ultime settimane, sembrerebbe quella associata al valore della valuta USD. Bisogna ricordare, infatti, che le mutazioni all’interno dei grafici di qualsiasi strumento finanziario, possono subire modifiche anche in riferimento a parametri esterni, notizie sul mercato in generale, fattori macro e microeconomici e tanto altro.

Intanto, la dominanza del Bitcoin, rispetto al valore percentuale complessivo nel mercato, si attesta a circa 56,4% al momento della scrittura, come esposto su CoinMarketCap.

Analisi dei Prezzi Bitcoin BTC

Strategie di Negoziazione su Bitcoin “BTC”

Visionato l’allontanamento Bitcoin dai 12.000 dollari, è ora possibile avviare considerazioni in merito alla presenza di innovativi sistemi di negoziazione. Entrando nello specifico, contrariamente dai cosiddetti investimenti tradizionali, o alla presenza degli Exchange mondiali, i Broker online di CFD mettono a disposizione sistemi completamente rivoluzionari.

Differentemente dall’acquisto diretto dei Bitcoin, attuato attraverso un Exchange, con la successiva fase di archiviazione in portafogli digitali, i contratti per differenza non si basano sul possesso diretto. In altri termini, il trader, dopo aver ottemperato alle fasi di analisi e di studio sullo strumento crittografico, ha la possibilità di scegliere in merito a due opzioni:

  • Strategia al rialzo su Bitcoin tramite CFD: in questo caso, tale modalità, chiamata “verso l’alto”, è basata su eventuali aumenti di prezzo.
  • Strategia al ribasso su Bitcoin tramite CFD: diversamente dalla prima opzione, questa modalità, definita “verso il basso”, è legata ad ipotetiche diminuzioni dei valori.

Prima di procedere con l’attuazione delle proprie strategie, è importante prestare attenzione nella fase di scelta della piattaforma. Individuare un broker serio ed affidabile permette di procedere con più tranquillità ed evitare così eventuali servizi truffaldini.

A tal proposito, uno dei broker online più conosciuti, con anni ed anni di esperienza alle spalle ed utilizzato da migliaia di negoziatori è eToro. Si tratta di una piattaforme leader nel campo del trading su Bitcoin, Ethereum, Litecoin e tantissimi altri strumenti crittografici. Permette di iniziare con un comodo account demo, indispensabile per testare le funzioni ed incrementare le proprie conoscenze senza correre rischi.

Clicca qui per entrare su eToro in totale autonomia ed in pochissimo tempo.

Il nostro punteggio
Clicca per dare un punteggio!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Francesco

Lascia un Commento