News

Alleanza tra Tezos e Chainlink: chi ne guadagna?

L’alleanza tra Tezos e Chainlink ha dato nuova linfa alle prestazioni delle due altcoins. Notizia di pochi giorni fa: Chainlink sta unendo le proprie forze con Smart Chain Arena e Cryptonomic per fornire alla comunità di sviluppatori Tezos feed di dati in tempo reale tramite la sua rete decentralizzata di Oracle.

In termini tecnici ciò significa che da questo momento chiunque crei smart contracts, oltre al protocollo Tezos, sarà in grado di accedere a risorse off-chain per utilizzare questi dati all’interno delle proprie applicazioni on-chain.

Che conseguenze ha avuto quest’alleanza sul mercato delle due? Chi ne ha giovato di più finora e chi continuerà a farlo? Cerchiamo di scoprirlo con il supporto degli strumenti messi a disposizione da eToro.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Alleanza tra Tezos e Chainlink: le reazioni

    In termini semplici, l’integrazione della soluzione Oracle di Chainlink renderà più semplice per gli sviluppatori costruire su Tezos. Ciò dovrebbe permettere di evitare le insidie ​​della creazione di un feed di prezzi decentralizzato per conto proprio.

    Man mano che Chainlink espande la propria utility e Tezos facilita lo sviluppo di applicazioni per smart contracts, entrambe le valute dovrebbero trarre benefici sostanziali dalla partnership a lungo termine.

    L’annuncio ha inevitabilmente suscitato interesse tra gli investitori e gli interessati. Sia Tezos che Chainlink hanno visto un’impennata nelle impression sui social media, con oltre 790.000 interazioni sociali per ognuna di queste altcoins registrate nel momento in cui è scoppiata la notizia. Circa l’80% delle discussioni aperte sia su Tezos che su Chainlink andavano verso un’ottica rialzista, con le persone interessate che si sono mostrate sostanzialmente ottimiste a riguardo. Ciò però, come vedremo, potrebbe non essere indicativo dell’andamento a breve.

    Andamento dei prezzi di Tezos

    Alleanza tra Tezos e Chainlink: XTZ

    Il picco di interesse ha permesso a Tezos di alzare il livello delle proprie prestazioni, al punto che è una delle poche altcoins principali ad aver messo a segno una prestazione positiva nelle ultime 24 ore, in barba a colossi come Bitcoin ed Ethereum.

    La crescita registrata, in controtendenza con quello che è l’andamento generale di mercato, è stata del +3,5%. Al momento della scrittura di questo articolo il prezzo si assestava a quota 2,80 $, in corrispondenza di un livello di supporto.

    Un rialzo da questa soglia permetterebbe di vedere un aumento della pressione di acquisto su XTZ, che potrebbe riuscire a spingere il proprio prezzo fino a 3 $. Volendo considerare anche uno scenario negativo, se gli indicatori dovessero andare al di sotto del livello Fib a 38,2% il token potrebbe tornare al 61,8% livello Fib, corrispondente a un livello di supporto a 2,75 $.

    Andamento dei prezzi di Chainlink

    Alleanza tra Tezos e Chainlink: LINK

    La criptovaluta attualmente in quattordicesima posizione ha segnato nel corso dell’anno grandi ritorni per i suoi investitori. Secondo i dati attuali, i rendimenti YTD di LINKsi sono attestati al 94,53%, comprensivi del momento di tendenza ribassista prevalente sul mercato.

    In serata il token veniva scambiato a 4,79 $, con una crescita del 2,8% nelle ultime 24 ore (2,4% negli ultimi sette giorni), di molto superiore a quanto visto per altcoins forti come Ripple o Litecoin. Una forte resistenza è stata notata a 4,078 $, con un supporto a 3,19 $: un gap importante.

    Le bande di Bollinger si erano contratte per indicare una minore volatilità nel mercato, e così è stato. Dopo un periodo di grande volatilità, Link ha assistito a un periodo di consolidamento prima di scendere.

    Strategie operative

    Il recente annuncio sull’integrazione di Tezos nella rete di Oracle di Chainlink potrebbe aver aumentato la domanda di queste due valute. Tuttavia, la struttura generale del mercato suggerisce che è in corso una correzione.

    Da parte di Hedge Fund, arriva un avvertimento sul mercato delle criptovalute, che si è mosso verso la direzione di “ipercomprato”. Quello che è stato rilevato corrisponde alla presenza di un segnale di vendita per Bitcoin. Ciò potrebbe potenzialmente influire sul resto del mercato. A maggior ragione ora che si sta avvicinando l’halving di Bitcoin, il mercato sembra entrare in un periodo di incertezza e alta volatilità.

    Il comportamento irregolare può comportare un forte calo come è accaduto nell’halving precedente. Meglio allora rimanere cauti per evitare condizioni di mercato sfavorevoli, lasciando per ora da parte facili entusiasmi. In attesa quindi di momenti più stabili, è possibile approfondire tutti gli strumenti di investimento messi a disposizione da una piattaforma come eToro. Parliamo di un broker sicuro e certificato, che permette a tutti i suoi nuovi iscritti di testare metodi e tecniche di trading attraverso il proprio conto Demo, operando con denaro virtuale e a costo zero.

    Scopri le altcoin con il conto Demo di eToro
    Il nostro punteggio
    Clicca per dare un punteggio!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Fabio Bianchi

    Laureato in Economia e Commercio. Esperto di finanza online dal 2007. Trader dal 2010. Appassionato di Bitcoin ed Ethereum.

    Lascia un Commento