Ethereum: che cos’è, come comprare ed investire [2019]

Come funziona e che cos’è Ethereum? La criptovaluta Ethereum (simbolo: ETH) rappresenta l’avanguardia delle criptovalute: oggi Ethereum è tra i mercati crittografici con la più alta capitalizzazione. Ethereum è una criptovaluta talmente conosciuta da essere quasi più famosa del Bitcoin. Se sei interessato a comprare Ethereum, ti suggeriamo di cliccare qui per la migliore piattaforma di investimento su Ethereum.

Ethereum ha un funzionamento molto simile a quello del Bitcoin. Tuttavia, le due criptovalute hanno due scopi differenti. Se da un lato il Bitcoin è stato creato come un’alternativa al denaro “classico” ed è quindi un sistema di pagamento ed una riserva di valore, Ethereum è stato progettato per consentire il funzionamento dei contratti intelligenti e applicazioni distribuite nella rete peer-to-peer attraverso la sua criptovaluta Ether.

I contratti intelligenti hanno un funzionamento molto intuitivo. Possono funzionare direttamente all’interno della rete Ethereum e devono necessariamente pagare l’uso della potenza di calcolo della rete attraverso un token denominato Ether (la criptovaluta ed il carburante di Ethereum).

Ethereum

Ethereum

Ethereum non è quindi soltanto una rete per inviare e ricevere token ETH, ma anche un network per eseguire i cosiddetti “contratti intelligenti”.

I contratti intelligenti possono essere sfruttati per una grandissima quantità di operazioni diverse tra di loro tra cui: la registrazione di domini, piattaforme di crowdfunding, proprietà intellettuale e molto altro ancora.

La piattaforma di Ethereum è diventata molto conosciuta quando iniziò a parlarne Vitalik Buterin, il suo fondatore. Ethereum fa parte di una serie di nuove criptovalute denominate di nuova generazione (2.0).

Ethereum Capitalizzazione di Mercato

"<yoastmark

La criptovaluta dell’Ethereum si trova da anni ai primi posti delle classifiche, assieme al Bitcoin ed il Ripple. Questa è la dimostrazione che si tratta di uno dei mercati crittografici in assoluto più apprezzati dagli investitori. Al momento della scrittura, questo mercato si trova in seconda posizione, insidiato dal Ripple in terza posizione.

Dopo un 2017 strepitoso ed un 2018 in cui il prezzo ha perlopiù rintracciato, il 2019 rappresenta una sfida per la criptovaluta di Vitalik Buterin. Riuscirà a continuare ad affermarsi come la seconda criptovaluta? Questo dipenderà prima di tutto dall’adozione e dai prossimi aggiornamenti che verranno apportati all’Ethereum.

In questo articolo ci occuperemo prima di tutto di capire come funziona l’Ethereum e come è possibile investire in questa crypto. Successivamente analizzeremo anche le quotazioni e previsioni.

La crescita dell’Ethereum è sicuramente la dimostrazione del nuovo afflusso di investimenti all’interno di questo mercato finanziario. Se il trend dovesse continuare nei prossimi anni, il prezzo dell’Ethereum potrebbe continuare in futuro portando la criptovaluta a raggiungere nuovi vertici, e magari un giorno “sconfiggere” la supremazia del Bitcoin.

Secondo gli analisti ed esperti di Criptovalute, il vantaggio principale dell’Ethereum è che può fare sia tutto e molto di più del Bitcoin, ovviamente in maniera più efficiente.

La criptovaluta di Ethereum, così come quella di Bitcoin, funziona essenzialmente grazie ad una serie di computer (posseduti dai miners, coloro che rendono la piattaforma sicura e consentono le transazioni) collegati tra loro nel mondo. I miners, vengono premiati con la loro partecipazione attraverso token che vengono rilasciati periodicamente. Successivamente, approfondiremo il tema mining.

Criptovalute come Ethereum e Bitcoin, funzionano in un network completamente decentralizzato, stabile e assolutamente sicuro.

Smart Contracts: i contratti intelligenti di Ethereum

Il sistema di Ethereum pone le sue fondamenta sugli smart contracts, dei contratti che sono in realtà un linguaggio di programmazione che viene eseguito all’interno della rete, funzionando in modalità indipendente in base a come il contratto è stato impostato.

Lo smart contract è un programma che rappresenta una serie di regole che devono essere rispettate, proprio come un vero contratto scritto su carta.

Ethereum Smart Contracts

Ethereum Smart Contracts

Lo smart contract è quindi una serie di righe di codice che possono ottenere degli input in entrata, elaborare questa serie di input e poi rispondere tramite degli output ben precisi.

Per fare un esempio di uno smart contract, potremmo utilizzare un sistema di Digital Rights Management, il sistema di licenze intelligente che verifica la presenza di contenuti con copyright all’interno dei contenuti digitali.

Se volessimo invece fare un esempio estremamente più pratico degli smart contracts, potremmo utilizzare quello di un’automobile acquistata a rate.

Nel caso in cui le rate non dovessero venire pagate per un certo periodo di mesi, lo smart contract entrerebbe in azione attraverso il computer presente all’interno dell’automobile, disattivando alcune funzioni vitali dell’auto, come ad esempio l’accensione.

Uno smart contract funziona quindi in maniera totalmente automatica, in quanto è programmato per farlo e per fornire dei risultati smart tramite il codice, che è legge.

Ethereum Prezzo Quotazione in Tempo Reale

Sempre più piccoli investitori, banche d’investimento ed hedge fund hanno iniziato a considerare l’investimento nella criptovaluta Ether di Ethereum, consentendo quindi una grandissima crescita per questa criptovaluta, che al momento della scrittura ha una capitalizzazione tra le più alte nell’industria.

Il prezzo di Ethereum durante gli ultimi anni è riuscito a toccare livelli molto alti, trovando però una strada tortuosa e moltissime resistenze. Il motivo è presto detto: questo mercato (già reduce da uno split in Ethereum ed Ethereum classic) è ancora estremamente giovane, e sta trovando davanti al suo cammino moltissimi territori inesplorati.

Il prezzo dell’Ethereum ha avuto un 2017 sopra le righe, toccando i suoi massimi storici intorno al prezzo di 1300 dollari USA nel gennaio 2018. Successivamente, la criptovaluta ha continuato con un percorso ribassista durante tutto il 2018, per poi stabilizzarsi nel 2019 intorno al range dei 100-150 dollari USA.

Sono in molti a credere che Ethereum abbia un grande potenziale rialzista, e che potrebbe persino un giorno superare la capitalizzazione di mercato del Bitcoin. Il Bitcoin ha, sotto un certo punto di vista, aiutato l’andamento rialzista dell’Ethereum e di moltissime altre criptovalute alternative.

Sono ancora in molti a pensare che la criptovaluta Ethereum possa avere molto più margine di miglioramento nel tempo rispetto al Bitcoin, che risulta essere ancora molto poco flessibile, con poche funzioni ed estremamente lento.

Come comprare Ethereum

Per investire in Ethereum, il modo attualmente migliore, più efficace ed economico è quello dei CFD (Contratti per Differenza).

Come funzionano i CFD? Per mezzo dei CFD è possibile investire sul Ethereum senza dover possedere l’asset. Questo è possibile perché un CFD è un contratto il cui sottostante è un asset quotato.

Nel nostro caso, possiamo considerare il CFD sull’Ethereum: il prezzo del CFD sull’Ethereum segue in tempo reale la quotazione dell’Ethereum. È possibile quindi investire sui CFD invece di operare direttamente sull’Ethereum.

I vantaggi di operare sui CFD sono numerosi: si guadagna sia quando la quotazione dell’Ethereum sale sia quando scende. Con i CFD esiste inoltre la leva finanziaria, che permette di incrementare i profitti grazie alla possibilità di acquistare con una parte del margine fornito dal broker.

Ad oggi potrebbe risultare essere estremamente pericoloso tentare di acquistare l’Ethereum su broker non regolamentati sul territorio europeo (CySEC).

Se si decide di investire i propri soldi in un mercato “nuovo” come quello di Ethereum, è necessario essere prima di tutto sicuri al 100% che i propri soldi non verranno gettati al vento con un broker truffaldino. Nel web le bufale sono sempre dietro l’angolo. Ricordiamo lo scandalo del metodo Ethereum Code: sistema che truffò migliaia di persone promettendo guadagni ingenti a chi investiva, mentre in realtà era solo un sistema per sottrarre denaro alla gente alla ricerca disperata di guadagni.

L’Ethereum non è un modo per diventare ricchi senza fare nulla: è necessario studiare ed impegnarsi per guadagnare con l’investimento in questa criptovaluta. Ma ancora più importante è la scelta della piattaforma giusta.

Gli esperti delle criptovalute consigliano di utilizzare i broker CFD (Contratti per Differenza) a causa dei numerosi vantaggi che queste piattaforme offrono:

  • Investire sia al rialzo che al ribasso (con possibilità di guadagno in ogni scenario di mercato);
  • Trading anche con soli 100 euro. Si possono investire anche soltanto 100 euro ed acquistare piccole frazioni di Ethereum;
  • Con gran parte dei broker è presente l’opportunità di investire nella valuta Ethereum sia attraverso un conto di trading online reale oppure tramite un conto di trading online demo;
  • Regolamentazione Europea ed Italiana per la protezione dei Fondi;
  • Grande facilità di utilizzo della piattaforma di trading;

Un CFD è uno strumento finanziario che traccia l’andamento del mercato (in questo caso l’Ethereum) replicando il suo prezzo in tempo reale. Attraverso i CFD è quindi possibile acquistare gli Ethereum senza doverli necessariamente comprare.

Migliori Piattaforme per comprare Ethereum

Abbiamo selezionato accuratamente le migliori piattaforme CFD per investire in Ethereum. Sono soluzioni sicure ed affidabili in quanto totalmente autorizzate e regolamentate dagli enti europei. Si tratta di piattaforme facili da utilizzare, senza commissioni sull’eseguito e con incluso un conto demo gratuito.

#
BROKER
DETTAGLI
1
Licenza: CYSEC-FCA
Guida al Trading
Deposito min: 100 €
2
Licenza: CYSEC-FCA
Social Trading
Deposito min: 100 €

Investire in Ethereum con 24Option

Investire in Ethereum con 24Option

Investire in Ethereum con 24Option

24option è una piattaforma di trading CFD assolutamente affidabile e strutturata con la semplicità in mente. Questa piattaforma è totalmente gratuita e non prevede il pagamento di commissioni. È possibile investire sulla criptovalute dell’Ethereum, Ripple, Bitcoin e molte altre ancora.

La formazione è uno dei vantaggi principali per chi apre un conto di trading online su 24Option. Tra le caratteristiche più importanti segnaliamo l’ebook fornito a titolo gratuito, utilizzabile da tutti gli utenti del sito. Segnaliamo poi inoltre la possibilità di venire seguiti da un esperto delle criptovalute e del trading online attraverso un servizio di formazione privato (anche questo gratuito). Per ricevere il corso gratuito di 24Option, clicca qua.

Con 24Option è possibile inoltre consultare delle notifiche di trading in tempo reale fornite in collaborazione con Trading Central. Per notifiche si intende dei suggerimenti di trading che evidenziano situazioni di mercato che potrebbero rappresentare un’opportunità d’investimento. Ricevi le notifiche di trading gratuitamente con 24Option cliccando qui.

Iscriviti su 24Option cliccando su questo link e ricevi un conto demo gratuito.

Investire in Ethereum con eToro

Investire in Ethereum con eToro

Investire in Ethereum con eToro

eToro è una delle piattaforme che negli ultimi anni ha avuto più successo tra gli investitori di criptovalute. Questo è dovuto principalmente alla grande innovazione unità alla semplicità d’utilizzo che questo broker ha portato nell’industria.

eToro non solo è molto intuitivo ma soprattutto offre un sistema di social trading, che consente di generare rendite passive.

Che cosa si intende per Social Trading? Questa tecnologia è un sistema per copiare in modalità totalmente automatica e gratuita le mosse degli altri trader professionisti che sono sulla piattaforma. All’interno di eToro è possibile scegliere i migliori, ovvero gli investitori che guadagnano di più e scegliendo anche il livello di rischio e numerosi altri parametri.

Su eToro è possibile utilizzare il motore di ricerca integrato nella piattaforma per trovare tutti gli investitori che hanno avuto i migliori rendimenti in passato, per copiarli automaticamente. Per iniziare è sufficiente fare click per replicare tutte le operazioni di un investitore.

Il Social Trading ha innumerevoli vantaggi, ma il più grande è quello che un trader alle prime armi può ottenere le prestazioni di un professionista imparando allo stesso tempo come i migliori si muovono sui mercati.

Se desideri iscriverti gratuitamente su eToro, puoi farlo cliccando qui.

Ethereum Mining

Il mining, ovvero l’operazione che consente di guadagnare token mettendo a disposizione la potenza di calcolo del proprio computer/dispositivo, è uno dei tanti aspetti che portano ogni giorno tantissime persone ad interessarsi al mondo delle criptomonete.

Il mining è un’operazione che tuttavia non può essere effettuata da tutti. La potenza di elaborazione richiesta è così alta che servono svariate migliaia di euro per acquistare un dispositivo in grado di consentire il mining di Ethereum.

Con il mining quindi, si partecipa alla rete della criptovaluta in questione, venendo ricompensati (tramite token) per aver contribuito alla risoluzione di complessi problemi matematici, utilizzando la potenza computazionale della propria macchina.

Il mining dell’Ethereum è sotto alcuni punti di vista differente dal quello del Bitcoin. Fare mining sull’Ethereum significa prima di tutto proteggere la rete stessa e permettere la sua continua efficienza.

Il network dell’Ethereum funziona grazie all’Ether (la criptovaluta). L’esistenza dell’Ether stesso incentiva anche gli sviluppatori a creare app sempre più originali ed utili.

Come abbiamo visto in precedenza, Ethereum si basa sugli Smart Contract (Contratti Intelligenti in Italiano). I contratti smart rappresentano il vero e proprio “carburante” che consente al network di Ethereum di funzionare e di consentire le transazioni all’interno del suo network.

La quantità massima di Ethereum presente nel mercato è fissa. Per ridurre l’inflazione, questa criptovaluta è stata progettata appositamente per non superare una certa soglia.

I gruppi di transazioni (chiamati anche blocchi) per risultare validi devono ottenere un consensus dai vari nodi nella rete (il sistema funziona in maniera similare ad il Bitcoin).

Il mining dell’Ethereum necessita di molta energia elettrica e sono in pochissime le persone in grado di ottenere un guadagno dall’investimento in questo settore.

Per fare mining Ethereum, è necessario acquistare una scheda grafica (comunemente chiamata GPU) per partecipare alla risoluzione delle complicate equazioni del network. Se con il Bitcoin è quindi necessario acquistare hardware dedicato per risolvere i complessi calcoli richiesti dal network, con Ethereum è soltanto necessaria una scheda grafica da installare nel proprio computer fisso (a patto che se ne possieda una).

Le schede più utilizzate per fare mining Ethereum sono quelle presenti nella tabella qua sotto. Uno dei modelli ad avere il miglior rapporto qualità/prezzo è la Radeon Rx 580, che al momento della scrittura ha un costo pari a 250 euro, una potenza di hashing pari a 25 megahash ed un consumo di 175 watt.

Nome, Hashrate e Consumo
Prezzo
Radeon RX Vega 56, 31 MH/s, consumo 190 watt
304€
Radeon Rx 580, 25 MH/s, consumo 175 watt
250€
GeForce GTX 1080 TI, 32 MH/s, consumo 200 watts
800 €

 

Mining Ethereum Profittabilita?

Mining Ethereum Profittabilita?

Purtroppo però, non è così facile ottenere un rendimento dal mining di Ethereum. Come è possibile osservare nello screenshot presente sopra, guadagnare concretamente dal mining di Ethereum è praticamente impossibile.

Ricapitolando quindi, tenere acceso per tutto il giorno un computer con una scheda video Radeon di fascia alta, non solo non consente di guadagnare, ma porterà ad una perdita di qualche centesimo al giorno, e di alcune decine di dollari l’anno.

Per quelli che pensavano già ad arricchirsi con il mining della criptovaluta Ether, dobbiamo purtroppo affermare che ciò non è possibile (a meno che non si possegga energia elettrica infinita e gratuita e centinaia e centinaia di schede video potentissime).

Questo però non significa che non sia possibile guadagnare con la criptovaluta dell’Ethereum. Attraverso questa criptomoneta è assolutamente possibile guadagnare.

Attualmente, il modo migliore è quello attraverso l’investimento con il trading online.
In parole povere, con il trading Ethereum è possibile guadagnare in base a tutte le oscillazioni di prezzo che avvengono ogni giorno sul mercato.

Ci sono investitori che operano ogni giorno sul mercato dell’Ethereum, ottenendo interessanti risultati. Ethereum venne inventato nel 2013 e già aveva un valore di qualche centesimo di dollaro.
Chi ha investito sul mercato dell’Ethereum durante i primi anni della sua storia, oggi è milionario.

Per merito della volatilità superiore alle media presente nei mercati crypto, è molto semplice ottenere guadagni sia quando il prezzo di questo asset sale, sia quando scende.

Sono sempre di più gli italiani che stanno iniziando a fare trading di Ethereum. Questa è a tutti gli effetti un’attività in grado di portare guadagni molto interessanti. Durante gli ultimi anni, le migliori piattaforme di trading online, hanno incominciato ad offrire ai propri clienti il trading di Ethereum.

La piattaforma di 24Option, una delle migliori in assoluto per investire su molteplici mercati, da qualche anno consente il trading su Ethereum senza commissioni, al rialzo oppure al ribasso.

Operare con 24Option (clicca qua per visitare la pagina ufficiale) conviene perché è una piattaforma di trading regolamentata e autorizzata, estremamente facile da usare ed utilizzata ogni giorno da milioni di persone.